BANCHE. Tango bond, Tfa: stabilito calendario dei lavori

Prima udienza oggi a Washington davanti al tribunale arbitrale Icsid sul contenzioso internazionale che vede contrapposti circa 195.000 risparmiatori italiani alla Repubblica Argentina. Il collegio arbitrale dell’Icsid, organismo della Banca Mondiale, composto da Robert Briner, Albert Jan van den Berg (designato dagli obbligazionisti italiani) e Georges Abi-Saab (indicato da Buenos Aires), rigettando una serie di proposte argentine, ha stabilito un calendario dei lavori dai ritmi sostenuti. È quanto si legge in una nota stampa in cui Nicola Stock, Presidente della Tfa (Associazione per la tutela degli investitori in titoli argentini), ha espresso "soddisfazione per la decisione del Collegio arbitrale di affrontare la fase jurisdictional in tempi certi e contenuti".

Tfa ricorda che questa udienza rappresenta l’ultimo di una serie di eventi che, di recente, hanno portato ad una accelerazione del giudizio promosso dagli obbligazionisti italiani. Lo scorso febbraio l’Icsid, respinta la ricusazione del Presidente del Collegio arbitrale richiesta da Buenos Aires, ha formalmente costituito il Tribunale arbitrale. Il giudizio di fronte all’Icsid coinvolge circa 195.000 investitori italiani titolari di obbligazioni argentine per un valore di circa 4.4 miliardi di dollari. Il giudizio si concluderà con l’emissione di un lodo arbitrale che, in virtù dei trattati internazionali in vigore, ha efficacia in 142 Paesi. La Tfa ha inoltre avviato iniziative anche per preservare i diritti contrattuali di coloro che hanno conferito mandato per il ricorso arbitrale dal rischio di prescrizione.

LINK: www.tfargentina.it

Comments are closed.