BANCHE. UNC Perugia a tutela dei clienti coinvolti nel crack Lehman

L’Unione Nazionale Consumatori di Perugia ha intrapreso un’azione per il riconoscimento e la tutela dei diritti di un gruppo di cittadini coinvolti nel crack della Lehman Brothers Inc. Gli associati si sono infatti rivolti allo Sportello SOS Risparmio dell’UNC perché è stata loro recapitata una proposta della AVIVA PREVIDENZA s.p.a. (società facente parte della AVIVA ITALIA HOLDING s.p.a.), nella quale la stessa società si dichiarava convinta di "intervenire direttamente al fine di proteggere i clienti comuni".

Per l’UNC, le condizioni di rimborso proposte non sono soddisfacenti. Afferma infatti l’associazione che "consentire il recupero del 70,51% (al lordo delle imposte), del premio versato per la polizza dopo oltre sette anni dalla scadenza della stessa sembra un’offerta limitata, anche in considerazione della proposta già effettuata dalla stessa società AVIVA ai clienti possessori di polizze index-linked "Aviva Vita Bric 40 5+5", "Zoom Bric 40 5+5" e "Zoom Team 25", aventi come sottostanti obbligazioni di banche islandesi quali Kaupthing Bank Hf e Glitnir Bank. In questi casi la compagnia in oggetto ha garantito il recupero di oltre il 102% del premio inizialmente versato, dopo soli quattro anni dalla scadenza originaria". La richiesta di una ulteriore e migliorativa proposta è stata estesa anche all’Istituto collocatore, la Banca Network Investimenti s.p.a.

Per l’UNC Delegazione di Perugia, "i tantissimi risparmiatori che hanno ricevuto tale missiva e che dovranno dare una risposta (di adesione o non adesione) entro la data categorica del 13.11.2009 possono rivolgersi allo Sportello SOS Risparmio dell’Unione Nazionale Consumatori di Perugia, contattando il numero 0755736035 – 3402878053 o con una e-mail indirizzata a unionenazionaleconsumatori@gmail.com".

Comments are closed.