BANCHE. UniCredit-Aacc: collaborazione a tutela dei consumatori

Il più grande gruppo bancario italiano e le associazioni consumatori si confrontano a tutto campo cercando di affrontare insieme i problemi più rilevanti dei clienti. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto tra i Deputy CEO UniCredit, Paolo Fiorentino e Roberto Nicastro, con 12 associazioni dei consumatori presenti nel Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti e firmatarie dell’Accordo Quadro sottoscritto un anno fa.

Portabilità dei mutui, soluzione extragiudiziale del contenzioso attraverso la conciliazione, credito al consumo, commissione di massimo scoperto, sovraindebitamento, costi dei servizi, educazione finanziaria: questi i temi principali su cui si sono soffermati i presidenti e segretari generali delle associazioni, in un dialogo serrato con il top management UniCredit. I consumatori hanno anche rilevato una certa vischiosità nella trasmissione delle disposizioni e informazioni dal vertice al territorio, ad esempio riguardo i mutui: per innovazioni importanti come la portabilità, la rinegoziazione e surroga gratuite, a volte i clienti hanno trovato difficoltà nell’ottenerle. Fiorentino e Nicastro hanno risposto su tutte le questioni sollevate, assicurando che per il gruppo il cliente è al centro delle politiche e delle scelte aziendali, garantendo la massima attenzione per le proposte formulate dalle associazioni.

In particolare, riguardo la conciliazione paritetica Fiorentino ha dichiarato l’interesse del gruppo ad una valutazione congiunta che permetta di risolvere positivamente il contenzioso. Quest’ apertura è stata particolarmente apprezzata dalle associazioni. Un altro tema importante era quello del progetto "Noi&UniCredit", che ha visto in questi anni la presenza degli esperti delle associazioni nelle sedi del gruppo.

Fiorentino e Nicastro hanno assicurato che il progetto continuerà, anche se verrà riprogrammata la scelta delle sedi, allargando inoltre la competenza degli esperti anche alla tematica bancaria e finanziarie attraverso appositi corsi di formazione. Inoltre verrà proseguita la sperimentazione di iniziative di educazione finanziaria alla cittadinanza, per accrescere la consapevolezza nei processi d’acquisto volti anche a prevenire il fenomeno del sovraindebitamento.

A partire da settembre ci saranno nuovi appuntamenti, come le iniziative di informazione di UniCredit Family Financing rivolte ai quadri delle associazioni dei consumatori su tematiche relative alle offerte di mutui e credito al consumo.

Comments are closed.