BENZINA. Scattano i rincari: domani tavolo al Ministero. Consumatori ricorrono all’Antitrust

Scatta la salita ai prezzi della benzina: tutte le compagnie hanno rialzato i prezzi, portando la verde fino a un massimo 1,243 euro al litro e il gasolio per auto fino a 1,119 euro al litro. L’aggiornamento dei listini è scattato tra venerdì scorso e oggi. Il ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani ribadisce di voler chiarimenti dalle compagnie sugli aumenti al prezzo della benzina.

"Devono dirci perché e devono convincerci delle loro buone ragioni – afferma -. Noi di certo non possiamo intervenire sul prezzo della benzina, ma abbiamo tanti conti aperti con le compagnie, tantissimi conti aperti". E intanto Umberto Carpi, consigliere per l’Energia del ministro annuncia che "in vista del tavolo che si apre domani al ministero con i rappresentanti dei gestori e con l’Unione petrolifera appare inevitabile che il nodo listini sia affrontato". Codacons e Federconsumatori fanno sapere che invieranno oggi una nuova segnalazione all’Antitrust e alla procura di Roma.

Comments are closed.