BIO. Il 9 ottobre ritorna la BioDomenica

È tempo di BioDomenica. Il biologico continua il suo percorso ascendente nelle preferenze di consumo degli italiani e il settore, dopo un aumento dell’11,6% nel 2010, anche quest’anno continua a registrare una crescita dei consumi del 11,5%, in controtendenza rispetto al resto dell’agroalimentare. È quanto affermano Legambiente, Aiab e Coldiretti lanciando la XII edizione della BioDomenica che si svolgerà il 9 ottobre in numerose piazze italiane. Per i promotori, il successo del bio è legato alla qualità e all’eticità dei prodotti e all’esplosione dei canali di vendita alternativi – ossia la vendita diretta, i gruppi di acquisto, gli spacci aziendali, i mercatini del bio, l’e-commerce e la ristorazione collettiva.

Domenica prossima ritorna dunque la campagna che fa incontrare produttori di bio e consumatori. Sarà presentato per l’occasione il dossier "I valori del bio" curato dalle tre associazioni: negli ultimi sei anni in Italia i canali di distribuzione alternativi sono cresciuti a un ritmo così vertiginoso da essersi accaparrati una quota di mercato che al Nord Est e al Centro si attesta al 30% delle vendite, al Nord Ovest al 21% e al Sud al 19%, per una media nazionale del 25%. I gruppi di acquisto solidale hanno visto un incremento del 234%, lo spaccio in azienda del 102%, i mercatini bio del 20%, l’e-commerce del 38%, i consumi extra-domestici del 44%, l’agriturismo del 62% e le mense scolastiche del 35%.

Comments are closed.