BIO. Pavia, due incontri per tutelare la biodiversità nelle risaie

Nel mondo esistono migliaia di diversi tipi di riso. Proprio per questo il cereale è stato identificato come simbolo della battaglia in difesa della biodiversità e della coltivazione biologica. A testimonianza di ciò, oggi 24 maggio e venedì 15 giugno si tengono nel pavese due incontri di approfondimento del tema, realizzati nell’ambito del progetto internazionale ORPESA (acronimo di: "Strumenti di formazione professionale per la produzione biologica di riso nelle aree di interesse ambientale"), promosso dalla Società Spagnola di Ornitologia (Sociedad Española de Ornitología) e curato in Italia dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e da AIAB (Associazione Italiana Agricoltura Biologica).

Nel convegno di oggi, in programma nella tenuta San Giovanni presso Olevano Lomellina (Pv), si parlerà della’importanza delle risaie per la conservazione della biodiversità e le buone pratiche per aumentarne la valenza ecologica. Il secondo incontro, previsto per venerdì 15 giugno a Valle Lomellina presso l’agriturismo La Corte Ghiotta, approfondirà il tema dell’agricoltura biologica nel settore.

Il progetto ORPESA, finanziato dalla Comunità Europea ed iniziato nell’ottobre 2005, è finalizzato a creare un modulo formativo, di livello europeo, in grado di diffondere le buone pratiche sulla coltivazione del riso con metodo biologico in aree sensibili, come le aree protette o quelle a rischio di impatto antropico.

Comments are closed.