Banche, Mr Prezzi annuncia indagine sui costi

Il costo per il prelievo di contante allo sportello "risulta essere applicato da molte banche". C’è dunque il rischio di colpire le fasce più deboli della popolazione. Senza contare la discutibilità di far pagare i consumatori per ritirare i proprio soldi, con la conseguenza di minare il rapporto di fiducia con la banca. Chi parla? È il Garante per la sorveglianza dei prezzi Roberto Sambuco, in audizione oggi al Senato. Mr Prezzi ha annunciato la decisione di aprire un’indagine sul sistema dei costi alla clientela nel settore bancario che comincerà con l’audizione dell’Abi il prossimo 15 marzo.

L’Associazione bancaria, dal suo canto, ha replicato che le banche sono trasparenti e in concorrenza. "Apprendiamo da fonti di informazione delle intenzioni di ‘Mister Prezzi’ di introdurre nuovi vincoli all’operatività del sistema bancario, intervenendo sul sistema dei prezzi – afferma l’Abi – Misure che ricordano tanto un passato di cui non si sente alcuna nostalgia. Le banche italiane sono trasparenti e fra loro in concorrenza".

Sul tappeto c’è dunque la famosa "tassa sul contante", che ha sollevato le proteste di tutte le associazioni dei consumatori. Ma come giudicare l’intervento di Mr Prezzi? A rispondere è Mario Finzi, presidente Assoutenti, che sottolinea innanzitutto la novità di un intervento del Garante.

"Non è condivisibile far pagare i consumatori per ritirare i propri soldi dal conto corrente. Viene così minato alla base il rapporto di fiducia nella relazione banca-cliente". È quanto ha detto Mr Prezzi Roberto Sambuco in audizione al Senato, annunciando anche di aver deciso di aprire un’indagine sul sistema dei costi alla clientela nel settore bancario. Come si pone Assoutenti di fronte alla pratica di far pagare il costo del servizio allo sportello?

Intanto vorrei segnalare che Mr Prezzi taceva da mesi e mesi. Questa già è una novità interessante. Non è certo un costo di pochi euro per il prelievo del contante la cosa più grave sui prezzi avvenuta quest’anno, e stupisce che Mr Prezzi si sia svegliato soltanto adesso. Comunque è un intervento sicuramente utile. Far pagare i cittadini per il prelievo del proprio contante non è quello che ci aspettavamo dal sistema bancario, è l’ennesima vessazione cui vengono sottoposti i cittadini. Ora la nostra attenzione sarà posta soprattutto su come si comporteranno le banche rispetto a questa facoltà. Perché questa è solo una facoltà. Vedremo, intanto, se ci sarà qualche banca che non applicherà questo costo, facendo così concorrenza alle altre. Se non succedesse, ci troveremmo di fronte a una specie di cartello. Questa è un’occasione per le banche di farsi concorrenza: se non la sfruttano, è allarmante.

Mr Prezzi ha detto di aver ricevuto numerose segnalazioni di disservizi, mancanza di trasparenza e chiarezza, aumento incomprensibili delle voci di costo per i conti correnti: non c’era un movimento generale per rendere i costi e i documenti collegati più chiari e semplici da confrontare?

Questa è una tendenza che c’è da parecchio tempo. Con l’Abi, le associazioni dei consumatori stanno lavorando sulla trasparenza semplice, ossia informazioni chiare, semplici, comprensibili su tutti i costi che servono a confrontare le diverse offerte delle banche e quindi a scegliere. Ma è un processo lento. Registriamo invece che quando sono state colpite voci di costo significative, come è stato per la commissione di massimo scoperto che è stata dichiarata non applicabile, le banche hanno messo mano a tutta la loro fantasia per riempire di altre voci di costo i servizi in generale e quindi rientrare in qualche modo di quello che hanno perso. È una lotta continua, fatta di "stop and go", in cui il consumatore si trova a scontrarsi continuamente con nuovi elementi di costo e deve fare una gimkana nello scegliere i servizi. Capisco che le banche si trovino in un momento di difficoltà economica e di liquidità e quindi cerchino di arrotondare i bilanci, ma la mia impressione è che la fantasia si stia spingendo troppo oltre.

Comments are closed.