CASA. A Firenze affitti fino a un massimo di 870 euro

A Firenze affittare un casa può costare fino a un massimo di 870 euro. Lo rileva l’indagine "sulla residenza privata in affitto", realizzata dalla società Forecast per conto della UNICA Società cooperativa di abitazione e oggi presentata. Secondo lo studio, in media gli affitti costano 755 euro nel capoluogo toscano con punte massime di circa 900 euro e valori minori di e 438 euro se si sceglie la periferia sud-occidentale della città.

Secondo la ricerca i canoni mensili vanno da una media di 894 euro per i lavoratori autonomi a 558 euro per i pensionati; da una media di oltre 900 euro per le famiglie con più di 5 componenti a 602 euro per i single. L’onere del canone incide per più del 30% sul reddito familiare mensile nel 56,8% dei nuclei in abitazioni del Centro storico, nel 48,2% dei nuclei in abitazioni della periferia sud-occidentale. Se in media il 56,2% degli intervistati dichiara che il canone incide meno del 30% sul reddito familiare, ben l’11,2% dichiara che il canone incide più del 50% sul reddito familiare. Il 60,2% dei nuclei familiari in affitto ha stipulato un contratto "libero" (4+4), mentre il 9,7% ha stipulato un contratto "concordato" (3+3).

Per quanto riguarda la propensione a cambiare alloggio nei prossimi tre anni, lo studio ha rilevato: il 62,2% nel Centro storico e il 37,7% nelle altre zone della città; la motivazione più importante che induce al cambio di alloggio è la necessità di reperirne uno con canone meno oneroso, seguita dalla necessità di un alloggio con più stanze. In particolare nel Centro storico sarebbero oltre 6.600 i nuclei familiari che intendono cambiare alloggio, sui circa 12.900 che abitano in affitto.

Comments are closed.