CASA. A Parma stanze in affitto agli studenti in cambio di compagnia agli anziani

Prezzi alle stelle per un posto letto? Da oggi gli universitari di Parma potranno trovare camere da affittare a costi convenienti, grazie all’iniziativa "Due generazioni, un solo tetto". Il progetto, promosso dalla Provincia parmense e avallato dalla Regione Emilia Romagna, si propone di soddisfare le necessità alloggiative degli studenti fuori sede e quelle degli anziani autosufficienti over65 che dispongono di una camera da affittare. Il contributo calmierato da corrispondere per la locazione è al massimo di 100 euro mensili. I ragazzi non hanno obbligo di assistenza alla persona ma devono collaborare in alcuni lavori domestici. Per finanziare l’idea è stato previsto un’investimento iniziale delle amministrazioni locali pari a 70mila euro.

L’obiettivo finale del progetto è di rispondere alle esigenze economico-sociali di entrambe le parti. "Non si offre solo una soluzione per i problemi abitativi degli studenti. – ha sottolineato Luigi Gilli, assessore regionale alla Programmazione territoriale, durante la presentazione dell´iniziativa. "Mettendo insieme giovani e anziani scatta un meccanismo di coesione che migliora la qualità di vita di entrambi, soprattutto degli anziani. Credo che questa sia un’iniziativa davvero straordinaria: la Regione ci crede molto, e ha voluto sostenerla con un finanziamento rilevante".

"Si tratta di un’iniziativa nata Oltreatlantico – ha dichiarato Ettore Manno, assessore alla Politiche abitative della Provincia di Parma – e importata in Europa nelle maggiori università. La nostra è la prima esperienza del genere in Emilia Romagna, la seconda in Italia". "In una città che si frammenta e cambia, – ha concluso Manno – riuscire a stabilire un patto tra generazioni per dare vita a uno scambio virtuoso è molto importante, dal punto di vista sociale e culturale".

Quali sono i requisiti per accedere alla "coabitazione low cost"? Per i proprietari un età sopra i 65 anni e condizioni di autosufficienza; per i ragazzi essere iscritti regolamente a corsi di studio e non risiedere nella provincia di Parma. Il periodo di soggiorno è un anno accademico o anno scolastico, prolungabile in base ai bisogni del ragazzo o alla disponibilità dell’anziano, purché lo studente risulti regolarmente iscritto. Per presentare domande occorre rivolgersi all’Assessorato Politiche abitative della Provincia di Parma, in quale elaborarà elenchi di giovani ed anziani e ne fisserà gli incontri per valutare la compatibilità degli individui. Per le adesioni contattare l´Assessorato (tel 0521/931599-782, e-mail polabitative@provincia.parma.it) oppure recarsi direttamente agli uffici che si trovano in Piazzale della Pace, 1.

 

Comments are closed.