CASA. Accesso ai mutui per i giovani. Abi Lazio sigla con Enti locali protocollo d’intesa

Nel tavolo di lavoro banche-istituzioni locali è stato stabilito un percorso comune per facilitare l’accesso di giovani e lavoratori precari ai finanziamenti bancari per l’acquisto della prima casa. A comunicarlo è l’Abi Lazio che ha siglato a Roma un Protocollo d’intesa con il Comune, la Provincia di Roma e la Regione Lazio per affrontare la situazione di disagio abitativo della Capitale.

Abi Lazio fa sapere che sono in arrivo apposite circolari "per sensibilizzare le imprese bancarie del territorio sull’opportunità di favorire l’accesso al credito per l’acquisto della prima casa nella Regione Lazio, e in particolare nel Comune di Roma, attraverso prodotti specifici per lavoratori dipendenti e soprattutto lavoratori "atipici" con età massima di 40 anni e un reddito complessivo inferiore ai 15.000 euro netti".

Per il Direttore generale dell’Abi, Giuseppe Zadra, "il settore bancario ha dato una risposta concreta, in un clima di piena collaborazione con le istituzioni locali, ad una forte esigenza sociale. In questo ambito, l’attivazione dei fondi di garanzia da parte degli enti locali rappresenta uno strumento utile per consentire un accesso al credito ancora più semplificato in favore delle categorie meno abbienti della popolazione".

Comments are closed.