CASA. CTCU scrive alla Provincia di Bolzano: incongruenze nella certificazione CasaClima

Il Centro Tutela Consumatori Utentiha scritto una lettera alla Provincia Autonoma di Bolzano per sollevare un problema di incongruenza nella certificazione CasaClima. "Per ottenere il bonus di cubatura introdotto recentemente dalla legislazione in merito al risanamento energetico degli edifici – scrive il CTCU – il cittadino deve stilare un computo energetico seguendo i criteri CasaClima, da integrare con l’apposito certificato rilasciato dall’Agenzia CasaClima. Quest’ultima richiede all’atto dell’emissione del certificato il pagamento di un importo che, nel caso di un edificio unifamiliare, ammonta a 660 euro".

Il CTCU spiega che questa somma dovrebbe far fronte a tutte le procedure necessarie al rilascio del certificato, come il controllo del computo energetico, un sopralluogo sul posto e gli oneri amministrativi per il rilascio stesso. Al CTCU risulta incomprensibile che un’Agenzia di emanazione pubblica e completamente in mano alla Provincia Autonoma possa richiedere al consumatore una somma così elevata.

In più uno studio tecnico privato richiede mediamente per l’intera procedura di calcolo, comprendendo anche tutta la raccolta della documentazione e la stesura dei progetti tecnici – dunque un’attività ben più ampia e consistente – circa 700 euro. "Se volessimo stimare il lavoro che effettivamente è connesso alla certificazione in oggetto, non si dovrebbero superare i 300-400 euro – scrive il CTCU.

Un altro aspetto che i consumatori hanno lamentato riguarda gli oneri burocratici connessi alla certificazione di un edificio preesistente. A tal proposito il CTCU avanza alcune proposte:

 

  • ripensare la quantificazione degli oneri richiesti, per giungere ad una consistente diminuzione degli stessi;
  • introdurre semplificazioni di calcolo per il risanamento degli edifici;
  • elaborare programmi informatici più alla portata del cittadino medio;
  • rendere intelliggibili a chiunque i risultati scaturiti dai programmi di calcolo.

 

Comments are closed.