CASA. Compravendite, Agenzia Territorio: nel 2006 mercato stabile

Il mercato immobiliare ha registrato nel 2006 un aumento delle compravendite dell’1,3% (1.805.758 transazioni). Tuttavia, nella seconda parte dell’anno, prende avvio un periodo di stazionarietà. Lo scorso anno è stato infatti caratterizzato "da un primo semestre in decisa crescita (+5,8% rispetto al primo semestre 2005) e da un secondo semestre in controtendenza, con una sensibile frenata delle compravendite". È quanto emerge dall’ultimo monitoraggio condotto dall’Agenzia del Territorio. Nel corso dell’intero anno il settore residenziale con 845.051 compravendite ha evidenziato una crescita dell’1,4%, ma nel solo secondo semestre le transazioni sono diminuite del 2,1%. E quello residenziale, sottolinea l’Agenzia del territorio, "è il settore che regge meglio il mercato» rispetto al terziario, al commerciale e al settore produttivo. Meglio va al Nord (-0,7%), mentre risulta in flessione al sud (-3,5%) al Centro-Sud. Guardando ai prezzi le quotazioni nel settore residenziale «sebbene mostrino tassi di crescita rallentati – si legge nel rapporto – non registrano mediamente alcuna flessione. La quotazione media a livello nazionale risulta in crescita del 3,7% rispetto al semestre precedente e dell’8,75% su base annua".

Comments are closed.