CASA. Confconsumatori: Brindisi, più 16% di pignoramenti dal 2006 a oggi

A Brindisi stanno aumentando in modo allarmante i pignoramenti immobiliari, che dal 2006 a oggi sono cresciuti del 16%. È quanto afferma Confconsumatori, che parte dai dati del 2010: nell’anno appena trascorso, secondo un’indagine svolta dall’associazione, le procedure esecutive immobiliari iscritte presso il Tribunale di Brindisi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2010 sono state 357 rispetto alle 347 iscritte nel corso del 2009.

"L’aumento, che a prima vista potrebbe sembrare minimo, è in realtà allarmante – spiega Confconsumatori – Ogni anno, infatti, assistiamo ad un aumento sempre crescente dei pignoramenti immobiliari. Inoltre, sempre sulla base della ricerca condotta dalla Confconsumatori emerge un aumento dei pignoramenti immobiliari nella nostra provincia del 16% dal 2006 ad oggi".

A oggi, inoltre, per 209 immobili sottoposti a pignoramento è stata già fissata la vendita all’asta ed è stata espletata la pubblicità della stessa ordinata dal Giudice.

Commenta Emilio Graziuso, componente del direttivo nazionale Confconsumatori: "Il 16% di aumento dei pignoramenti immobiliari in soli 4 anni è, indubbiamente, un dato allarmante che deve far riflettere sull’impatto dirompente e drammatico che la crisi economica in atto ha sul nostro territorio. Le famiglie, infatti, hanno visto ridursi sensibilmente la capacità di accesso al credito e, conseguentemente, la sostenibilità del debito. Ovviamente, le conseguenze di questi fenomeni sono ancor più gravi quando vengono a incidere sul credito che sorregge l’acquisto dell’abitazione principale. Perdere la casa, infatti, è diventato un vero e proprio incubo per i cittadini".

Comments are closed.