CASA. Emergenza abitativa, ANCI chiede 1 mld di euro al Governo

Per affrontare l’emergenza casa occorre una cifra non inferiore al miliardo di euro. E’ la richiesta rivolta al Governo da parte dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in vista dell’incontro, in programma il 18 e 19 giugno, tra il Premier Romano Prodi ed il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro. Secondo l’associazione le risorse finanziarie devono essere recuperate dal "Tesoretto", riconfermandole negli anni successivi, e ben 500 milioni devono essere destinati ai buoni casa. Le istanze sono state ribadite ieri in Campidoglio dal sindaco della Capitale Walter Veltroni, dal coordinatore della consulta della casa dell’ANCI e assessore capitolino alle Politiche abitative Claudio Minelli e dal responsabile dell’ANCI per i piccoli e medi comuni e assessore alla Casa del Comune di Pisa Salvatore Montano.

"Come Comune di Roma e come Anci – ha affermato Walter Veltroni – abbiamo fatto delle richieste in merito all’emergenza abitativa al Governo in più di un’occasione e possiamo dire di aver avuto un ascolto positivo". Il Governo infatti, sta per proporre un apposito decreto legge, in vista dell’imminente scadenza della proroga degli sfratti fissata il 14 ottobre. Il decreto recepisce le proposte avanzate dall’ANCI al tavolo tra i ministri Antonio Di Pietro, Paolo Ferrero (Solidarietà sociale), Rosy Bindi (Famiglia) e Giovanna Melandri (Sport), al quale hanno partecipato anche le Regioni, i costruttori, i sindacati e le cooperative.

Queste le proposte avanzate: diritto di prelazione per i Comuni sugli alloggi di proprietà degli enti previdenziali; procedure accelerate per i sindaci dei Comuni capoluoghi per l’attuazione dei programmi di edilizia residenziale pubblica (Erp). I sindaci, inoltre, chiedono conferenze di servizi in cui poter presentere piani e progetti. Il decreto legge prevede intese tra Comuni, Agenzia del Demanio e Ministero della Difesa per il recupero di alloggi da destinare a progetti di edilizia residenziale pubblica. "E’ necessaria – ha aggiunto il Sindaco – una cifra non inferiore al miliardo di euro per fronteggiare l’emergenza casa". Di tale somma, da stanziare con il decreto, l’assessore Minelli prevede che 80-90 i milioni di euro andranno a Roma.

Comments are closed.