CASA. Immobiliare.it: nuda proprietà, boom di vendite. Più 10% in un anno

Dall’immobile da ristrutturare al piccolo bilocale da acquistare come investimento, dalla dimora di lusso in pieno centro città al casale in campagna: la nuda proprietà è di moda e fa registrare, in tempo di crisi, un vero boom. In un anno questo tipo di vendita è aumentato del 10% e sono ormai centinaia gli immobili messi in vendita online in nuda proprietà. E’ vero boom di inserzioni soprattutto nel Lazio e a Roma, dove si concentra il 36% di tutti gli annunci di vendita.

A dirlo è un’analisi del portale di settore Immobiliare.it, che spiega come l’aumento di questo tipo di operazioni – che consente di risparmiare sul prezzo d’acquisto a chi non ha necessità di abitare immediatamente nell’immobile, in quanto si acquista solo la proprietà ma non l’usufrutto, che rimane del venditore solitamente finché questi è in vita – sia legato anche al contesto di crisi economica. Spiega Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.it: "Se fino a un paio di anni fa vendere la nuda proprietà era un espediente per permettere ai genitori di vendere casa ai figli risparmiando sulle tasse, oppure il venditore era un anziano senza eredi, oggi chi decide di vendere la nuda proprietà è spinto soprattutto dalla crisi economica. Chi acquista, dal canto suo, continua a trovare nel mattone un bene di rifugio, risparmiando notevolmente rispetto al valore di mercato dell’immobile".

Per chi acquista, il prezzo di vendita della casa può essere ridotto di una percentuale che varia dal 5% fino al 40% e anche al 50% rispetto alle quotazioni di mercato, con l’avvertenza che lo sconto è inversamente proporzionale all’età di chi vende.

Scorrendo le centinaia di annunci di nuda proprietà pubblicati su Immobiliare.it è possibile ricostruire l’identikit di chi sceglie di mettere in vendita la propria abitazione in nuda proprietà: si tratta di una persona anziana (sola o in coppia) che risiede in una città del Centro Nord e che mette in vendita soprattutto immobili di livello medio-alto. Il Lazio fa la parte del leone e raccoglie il 41% degli annunci totali, seguito da Lombardia (14%), Toscana (12%), Liguria (11%), Piemonte (9%) ed Emilia Romagna (5%). Dalla città di Roma, in particolare, arriva il 36% di tutti gli annunci di vendita per nuda proprietà, da Milano il 9%, a riprova della concentrazione dell’offerta nelle metropoli più grandi.

Comments are closed.