CASA. Mercato immobiliare turistico, in Liguria i prezzi più alti

Per un’abitazione di prestigio ad Alassio (Sv) si possono spendereanche 15mila € al mq. Secondo un’indagine dell’Ufficio Studi Tecnocasa sul mercato immobiliare turistico, tra le prime dieci località più costose ben otto sono cittadine della Liguria. In cima alla classifica c’è il comune del savonese, seguito da Capri (con costi fino a 14 mila € al mq). Prezzi notevoli anche per Riccione, dove si registrano valori intorno agli 8-12mila € al mq. La casa di vacanza preferita dagli italiani è bilocale o trilocale, con giardino o terrazzo, dotata di riscaldamento autonomo, vicina al mare e ai servizi. Per quanto riguarda le locazioni, non si riscontrano variazioni di rilievo: i turisti comunque affittano gli appartamenti solo per brevi periodi e non più per mesi interi.

Nel secondo semestre 2006, rileva Tecnocasa, le quotazionidegli immobili "marittimi" sono salite del 3,5%. Il risultato migliore appartiene alle regioni del Nord Italia (+4.3%), seguite da quelle del Sud (+4.0%) e poi dalle località del Centro (+2.0%). Tra le realtà più dinamiche la Calabria, l’Emilia Romagna, la Puglia e la Sicilia. Tra quelle meno vivaci Marche e Campania.

Il maggior aumento nelle quotazioni è quello delle località turistiche liguri, con +4.0%. "I risultati migliori – afferma Tecnocasa – sono stati realizzati dalle cittadine della provincia di Imperia (+6.3%) mentre la provincia di Genova e quella di Savona sono cresciute rispettivamente dell’1.5% e dell’1.7%. Decisamente positivo il risultato di Lerici, i cui prezzi nel semestre considerato sono cresciuti del 7.7%". Le località turistiche dell’Emilia Romagna hanno registrato una crescita media del 4.9%. La crescita più consistente è quella di Riccione (+10.8%) che tra l’altro si segnala come una delle località con prezzi al mq più elevati. Per un’abitazione signorile nuova o ristrutturata si pagano circa 8000 € al mq, con prezzi fino a 12-13 mila € al mq. In Toscana le quotazioni hanno segnato un incremento del 2.4%, con un successo particolare per il mercato di Orbetello (Gr), con +12.5%. Stabili le quotazioni delle località turistiche delle Marche. In Abruzzo si registra una crescita del 2.7%, ed in Campania dell’1.1%. Tra le regioni dinamiche nel secondo semestre del 2006 si segnala la Puglia (+4.5%) e la Calabria (+7.3%). In fermento anche il mercato di Sicilia (+10%) e Sardegna (+3.8%).

Comments are closed.