CASA. Piemonte, contributi a fondo perduto per ristrutturazione ai giovani proprietari

Un contributo di 12.500 euro per i giovani che intendano ristrutturare la propria abitazione. La regione Piemonte ha realizzato un bando a fondo perduto per lo stanziamento di 8.750.000 euro nell'ambito del progetto "Programma casa: 10.000 alloggi entro il 2012". Beneficiari del contributo sono i cittadini di età inferiore ai 35 anni (alla data del 30 marzo) in possesso o prossimi all'acquisto di una casa nel territorio piemontese. Il finanziamento è destinato esclusivamente al recupero e non alla compravendita del'abitazione.

 

Possono presentare domanda single, coppie, giovani proprietari o che lo diventino entro quattro mesi dalla data di protocollo di conferma del finanziamento da parte della regione. Per la presentazione delle richieste è necessario utilizzare solo il modulo presente sul sito della regione (www.regione.piemonte.it/edilizia/ alla voce "Programma Casa"), dove è possibile reperire anche il testo del bando, ed inviarlo con a/r al Comune su cui è situato l'alloggio da ristrutturare, a partire dal 30 marzo ed entro il 28 maggio 2007. Sulla busta, occorre indicare la dicitura "Programma Casa – Bando giovani". Per la Città di Torino, l'indirizzo è il seguente: Comune di Torino – Settore convenzioni e contratti. Via Corte d'Appello, 10 – 10122 Torino.

 

Condizione indispensabile per ottenere il contributo non essere proprietari di altri alloggi e possedere un reddito complessivo inferiore a 36mila euro. Il contributo è destinato alle spese di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia. Se i costi dell'intervento fossero più bassi del contributo regionale, la Regione sconterà la differenza. Il Comune si occuperà di raccogliere ed istruire le domande, per poi approvarne l'esito con provvedimento amministrativo: entro il 16 luglio tutti i richiedenti riceveranno una comunicazione con il risultato della domanda. Il Comune poi elaborerà una graduatoria e la invierà alla Regione, che stilerà la graduatoria definitiva.

Comments are closed.