CASA. Ricerca Cgil e Sunia: in dieci anni affitti aumentati del 130%. Punte del 145% a Roma e Milano

Caro affitti, è boom. Negli ultimi dieci anni, dal 1999 al 2008, gli affitti in Italia sono aumentati in media del 130%, con punte che arrivano anche al 145% nelle città di Roma, Firenze e Milano, mentre contemporaneamente i fondi statali attribuiti sono diminuiti del 69,58%. Il canone medio di un vecchio contratto è di circa 740 euro al mese ma per i nuovi contratti di locazione si arriva fino a 1100 euro al mese. E in particolare a Roma e Milano aumenta la domanda ma il fondo sociale a disposizione è diminuito in entrambe le città.

Sono i dati che emergono dalla ricerca "L’offerta delle abitazioni in affitto nelle aree metropolitane" realizzata da Cgil e Sunia e presentata oggi. In Italia aumenta la domanda di affitto per la maggiore difficoltà di accesso al credito per le nuove fasce (single, giovani coppie, stranieri e studenti) così come l’offerta, in seguito agli investimenti sul mattone avvenuti negli ultimi anni. Al contrario, diminuisce il dato sulle compravendite. Il settore immobiliare nelle aree metropolitane è governato per l’85% dal libero mercato e per il restante 15% dai contratti agevolati. L’offerta di locazione vede al primo posto i bilocali (39%), seguito da trilocali (32%) e monolocali (17%).

A Roma e Milano il 25% delle famiglie vive in affitto contro una media che negli altri paesi arriva anche al 30 o 40%. Il fondo sociale, rileva il Sunia, è diminuito del 50% per Roma e del 30% per Milano, mentre la domanda ha fatto segnare picchi di aumento rispettivamente del 75% per la Capitale e del 200% per il capoluogo lombardo.

Il disagio abitativo metropolitano è nei numeri: gli sfrattati sono 6 mila a Roma e 10 mila a Milano, le famiglie in graduatoria per un alloggio pubblico sono rispettivamente 17 mila e 16.700, i nuclei familiari che hanno chiesto nel 2006 il contributo all’affitto sono 16.200 mila e 21 mila, e gli immigrati regolari alla "disperata ricerca di un alloggio" sono 365 mila a Roma e 390 mila a Milano.

Comments are closed.