CASA. Sfratti, le cifre di Confedilizia e del Sunia

Nel 2007 si è assistito ad una diminuzione degli sfratti. Lo comunica Confedilizia aggiungendo che: "Questo non significa certamente che i canoni delle città metropolitane siano compatibili con i redditi odierni, anche se la situazione è del tutto differente nelle comuni città di provincia".

Secondo Confedilizia i dati del Ministero dell’Interno sono chiari: nel 2007 i provvedimenti di sfratto emessi in Italia sono stati 43.494 (- 4,68% rispetto al 2006) di cui 33.559 per morosità, 9.166 per finita locazione e 669 per necessità del locatore. I provvedimenti eseguiti – con l’intervento dell’Ufficiale giudiziario – sono stati 22.270 (- 0,04% rispetto al 2006).

La precisazione della Confedilizia giunge a seguito di una dichiarazione del Sunia, il Sindacato degli inquilini, secondo la quale il numero degli sfratti è cresciuto nell’ultimo anno a causa del "caro affitti". Secondo il Sindacato, infatti, lo scorso anno su 43.394 sfratti eseguiti, il 77,3% riguardava inquilini che avevano smesso di pagare l’affitto. Roma in testa per numero di affittuari morosi, poi Milano, Torino e Firenze. Tra le regioni. primato a Lombardia, poi Emilia R. Lazio,Toscana e Piemonte ‘ Prato la provincia italiana con la percentuale piu’ alta. Palermo la prima del Sud.

Comments are closed.