CITTADINI IN PARLAMENTO

Questa settimana Cittadini in Parlamento, la rubrica di Help consumatori dedicata alle notizie dal "Palazzo" compie una carrellata sui programmi elettorali delle forze politiche in campo. La diversità di opinioni è il sale della democrazia. In Italia, Paese dalle tante differenze culturali e sociali, in cui vivono e si sono sviluppate robuste storie politiche, è impossibile ridurre ad uno la pluralità di vedute. In queste righe non ci si riferisce quindi solo al Partito Democratico e al Popolo delle Libertà, perché nel Belpaese esistono anche altre formazioni che meritano pari dignità, ascolto, valutazione.

Per ragioni di spazio ci limitiamo comunque ad estrapolare alcune parti dei programmi delle forze più consistenti, senza per questo voler discriminare i partiti più piccoli che si candidano al governo del Paese.

Programmi elezioni 2008 – Schede di sintesi

Partito Socialista
Candidato premier Enrico Boselli

Ambiente
Il contrasto ai cambiamenti climatici è la sfida più rilevante: energia pulita, risparmio energetico ed efficienti sistemi di smaltimento dei rifiuti sono obiettivi da perseguire con determinazione. La tutela dell’ambiente costituisce un aspetto fondamentale di uno sviluppo sostenibile. Le imprese sono un soggetto attivo nel definire la nostra collocazione internazionale. È compito dello Stato premiare, anche con il fisco, le imprese che esportano, che operano salti di crescita e che contribuiscono a un nuovo modello di specializzazione dell’Italia nel contesto dell’economia mondiale.

Riforme
La riforma delle istituzioni democratiche deve partire da un superamento del bicameralismo perfetto, con il passaggio ad una Camera legislativa e a una Camera delle Regioni. Per completare questa riforma si dovranno cambiare anche i regolamenti parlamentari, introducendo tra l’altro una corsia preferenziale per i disegni di legge del Governo. Prioritaria è la riforma dell’ordinamento giudiziario, mantenendo la completa autonomia e indipendenza della magistratura: assicurare lo snellimento delle procedure processuali; attuare la separazione delle carriere tra giudice neutrale e pubblica accusa; garantire la certezza della pena.

Innovazione
Occorre un aumento straordinario della spesa pubblica e privata per la ricerca, per avvicinarsi all’obiettivo del 3% del Prodotto Interno Lordo fissato dal Trattato di Lisbona; – un aumento della dotazione di fondi per la scuola pubblica e dell’università; – liberalizzazioni, con priorità a quelle misure che toccano le lobby e gli interessi più forti, a cominciare dal cartello oligopolistico delle assicurazioni; – centralità del merito nella Pubblica Amministrazione e nuove regole per la contrattazione sindacale in grado di incentivare la produttività.

Scuola
Occorre difendere la scuola pubblica perché soltanto lo Stato deve garantire pari opportunità per tutti. Non deve esistere una scuola per i poveri ed una per i ricchi. Le scuole private devono essere libere, ma non possono pretendere di essere finanziate dallo Stato. La diffusione delle reti telematiche è divenuta uno strumento per assicurare pari opportunità a tutti nel nuovo mondo delle comunicazioni. Lo Stato deve assicurare la concorrenza con una netta separazione tra chi gestisce le reti e chi offre i servizi.

Sicurezza
Necessario assicurare una più razionale ed efficiente presenza delle forze dell’ordine sul territorio, investendo in nuove tecnologie, concentrando la vigilanza nelle aree di maggior rischio, ed evitando la duplicazione dei compiti. La grande criminalità organizzata, che esercita soprattutto il commercio della droga e il traffico di esseri umani, è un pericolo per l’ordine pubblico e un fattore di inquinamento della società e delle istituzioni. Su questo fronte si sono raggiunti importanti risultati ma non si deve attenuare l’impegno dello Stato.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

La Sinistra – L’Arcobaleno
Candidato premier Fausto Bertinotti

Lavoro
Una legge che fissi la durata massima del lavoro giornaliero in 8 ore e in 2 ore la durata massima degli straordinari; più controlli e più certezza e severità delle pene per le imprese che trasgrediscono le norme. Superare la legge 30 e affermare il contratto a tempo pieno e indeterminato come forma ordinaria del rapporto di lavoro; rafforzare la tutela dell’articolo 18 contro i licenziamenti ingiustificati; cancellare dall’ordinamento le forme di lavoro co.co.co, co.co.pro e le false partite IVA.

Rendite
Aumentare la tassazione sulle rendite finanziarie al 20%,

Diritti civili
Riconoscimento pubblico delle unioni civili. La Sinistra l’Arcobaleno ritiene che ognuna e ognuno abbia il diritto di decidere del proprio corpo e della propria vita e propone una legge sul testamento biologico.

Aborto e fecondazione assistita
La legge 194 sia applicata estendendo in tutto il Paese la rete dei consultori e introducendo in via definitiva la pillola RU 486 come tecnica non chirurgica di intervento che può essere scelta dalle donne; una nuova legge sulla fecondazione assistita.

Energia e ambiente
Entro il 2020 si superi il 20% dell’energia prodotta da fonti rinnovabili e che le emissioni siano ridotte del 20%. Ripubblicizzazione dei servizi idrici, una legge quadro sul governo del suolo e l’inasprimento delle pene contro i reati ambientali e le ecomafie.

Pendolarismo
Investimenti per migliorare i servizi di trasporto per i pendolari e la mobilità nelle città con nuove metropolitane, linee tramviarie e mezzi a energia pulita. Nei prossimi 5 anni 1000 treni per i pendolari.

Casa
Un piano nazionale per l’edilizia sociale a cui destinare 1,5 miliardi di euro, che porti l’Italia al livello europeo, modificare la legge 431/98, abolendo il canale libero. Costituire un fondo a sostegno della ricontrattazione dei mutui di chi ha acquistato la prima casa e rischia di perdere l’alloggio ed eliminare l’ICI sulla prima casa non di lusso per i redditi medio-bassi.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

La Destra – Fiamma tricolore
Candidato premier Daniela Garnero Santanché

Aborto e famiglia
Rivedere l’applicazione della Legge 194: rendere efficace la parte sulla "prevenzione"
della L.194, con riferimento agli artt. 2 e 5 che sanciscono il ruolo di "prevenzione rispetto
all’aborto" dei consultori, al fine di rendere effettiva la Difesa della vita dal "concepimento" e non, in termini equivoci, "dall’inizio" come è oggi. Ferma opposizione a formule tipo DICO e PACS.

Giustizia
Certezza della pena. Revisione della Legge Gozzini e riduzione dei benefici di legge in relazione alla carcerazione per tutti quei reati che creano allarme sociale; stretti controlli sull’applicazione della pena. Aumentare efficienza e soprattutto rapidità del corso della Giustizia.

Casa
Finanziare il "mutuo sociale" per l’acquisto dell’abitazione; contribuire al pagamento degli interessi dei mutui ventennali a tasso agevolato della prima casa popolare (costruita da enti pubblici) delle giovani coppie.

Made in Italy
Difesa della qualità del prodotto italiano, del made in Italy, imponendo, tramite un accordo
internazionale da raggiungere in sede di WTO, la lotta all’agropirateria che danneggia nel mondo soprattutto la nostra agricoltura ed i suoi prodotti di qualità più noti.

Energia
Sfruttamento delle energie rinnovabili insieme e a fianco alla creazione di una rete di microgenerazione distribuita fatta di piccoli impianti, armonizzati sul territorio che vedano la responsabilizzazione e il favore delle comunità locali.
Bloccare l’automatismo della gravazione dell’Iva sulle accise dei carburanti in relazione
alle oscillazioni del prezzo della benzina, fissando dei limiti rivedibili in base all’andamento
dell’indice Istat e impedendo l’odioso meccanismo della "tassa sulla tassa" che ha contribuito nei soli ultimi due anni ad aumentare di ulteriori 16 centesimi al litro il costo della benzina verde .

Tariffe
Blocco degli aumenti delle tariffe di luce, gas e telefono per due anni.

Famiglia
Introdurre il quoziente basato sul reddito familiare complessivo delle famiglie come criterio di base per il prelievo fiscale, in ragione anche della presenza di disabili e anziani a carico del nucleo familiare. Realizzazione di patti concertativi con le categorie per diminuire il prelievo fiscale alle imprese italiane e ai commercianti che ridurranno i prezzi dei generi di prima necessità.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Udc- Rosa bianca
Candidato premier Pierferdinando Casini

Casa e affitti
Istituzione di una cedolare secca del 20% sugli affitti per favorire l’emersione dei contratti illegali ed il ripristino della redditività dei canoni di locazione, prevedendo agevolazioni per le giovani coppie in termini di detrazioni degli interessi sui mutui; introduzione di una
parziale detrazione del canone per i nuclei familiari in base al reddito ed al numero dei componenti.
Concessione di nuova capacità edificatoria subordinata alla destinazione di una quota a residenza sociale con canone calmierato o vendita agevolata con preferenza per le giovani coppie.
Esenzione dall’ICI per le abitazioni locate a canoni concertati. Aumento delle detrazioni fiscali per gli interessi dei mutui destinati a prima casa secondo l’entità del nucleo familiare.

Evasione fiscale
Lotta all’evasione attraverso l’introduzione del "contrasto di interessi" tra contribuenti, con la previsione della detraibilità dalla dichiarazione dei redditi di una parte significativa di spese
documentate e qualificate.

Giustizia
Riorganizzazione della geografia giudiziaria secondo parametri minimi di funzionalità.
"Rottamazione" delle cause civili: incentivazione delle conciliazioni delle cause pendenti attraverso bonus fiscali. Ricorso alla risoluzione alternativa delle controversie tramite gli organismi di conciliazione (introduzione della conciliazione anche per le liti condominiali).

Famiglia
Bonus e detrazioni per attività del nucleo familiare in proporzione al numero di componenti (con agevolazioni aggiuntive per la presenza di diversamente abili e di non autosufficienti).

Sicurezza sul lavoro
Passaggio da una normativa formale ad una sostanziale tutela del lavoratore dai rischi concreti, con la definizione di un preciso regime di doveri e responsabilità dell’impresa e del lavoratore e con l’attivazione di più efficaci controlli. Detraibilità delle spese sostenute dall’impresa per
l’adeguamento alla normativa sulla sicurezza.

Ambiente ed energia
Diffusione e semplificazione degli incentivi per l’impiego delle fonti rinnovabili. Promozione ed incentivazione della diffusione di energia prodotta da privati mediante piccoli-medi impianti alimentati da fonti rinnovabili. Aumento del numero di rigassificatori. Trasformazione dei rifiuti da problema a risorsa mediante la costruzione di termovalorizzatori. Tutela del made in Italy dall’agropirateria.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Partito Democratico
Candidato premier Walter Veltroni

Fisco
Subito, un aumento della detrazione IRPEF a favore dei lavoratori dipendenti.
L’aumento è attuabile in più tranche, in progressiva crescita nel tempo, partendo dai redditi medio-bassi. E può essere usato per portare a regime l’intervento per la restituzione del fiscal-drag: ogni anno, la detrazione aumenta per neutralizzare l’effetto del drenaggio fiscale.

Giustizia
Ridurre i tempi e aumentare l’efficienza della giustizia. I cittadini e le imprese italiane vedono ridursi i loro diritti in presenza di un sistema giudiziario che impiega anni e anni per risolvere le controversie.

Energie
Rendere permanente l’incentivo previsto dalla legge Finanziaria 2008 per l’installazione di pannelli solari termici in tutte le case di abitazione, anche al fine di favorire la nascita di imprese di produzione, installazione e manutenzione dei pannelli solari. Le misure a favore delle energie rinnovabili e per l’efficienza energetica devono avere durata pluriennale certa e fondarsi sempre più sulla leva fiscale, al fine di mobilizzare al massimo le risorse private disponibili.

Infortuni sul lavoro
Creare un’unica Agenzia Nazionale per la sicurezza sul lavoro, come luogo di indirizzo e coordinamento per l’attività ispettiva, preventiva e repressiva, anche rafforzando il ruolo della concertazione tripartita. Realizzare un sistema di forti premi per le imprese che investono in sicurezza.

Casa
Investimenti nell’edilizia residenziale pubblica ad affitto sociale, con l’obiettivo di raggiungere quote simili a quelle presenti negli altri Paesi europei. Accrescere la presenza di nuovi investitori privati nel settore immobiliare, attraverso l’utilizzo di Società d’Investimento Immobiliare Quotate e la liberalizzazione del mercato: politiche di regolazione del mercato che incentivino i proprietari a porre sul mercato degli affitti le case, anche riducendo progressivamente le proroghe generalizzate degli sfratti. Varare anche in Italia interventi di social housing. Tassare il reddito da affitto non ad aliquota marginale, ma ad aliquota fissa; consentire la detraibilità di una quota fissa dell’affitto pagato; aumento della quota fiscalmente detraibile della rata sui mutui relativi all’acquisto della casa di abitazione.

Scuola
Assicurare il successo educativo a tutti i ragazzi fino ai sedici anni. Portare al diploma almeno l’85% dei nostri ragazzi, e comunque fare sì che nessuno lasci i percorsi di istruzione senza una qualificazione spendibile sul mercato del lavoro. Proseguire l’azione per ridare peso e valore, accanto ai licei, agli istituti tecnici e professionali di stato, in un sistema nazionale, articolato sul territorio, di istruzione tecnica, anche di livello superiore. Integrare l’educazione all’arte, dalle scuole primarie all’università, aumentando le forme di cooperazione tra sistema dell’istruzione e sistema culturale.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Popolo delle libertà
Candidato premier Silvio Berlusconi

Lavoro
Maggiori tutele, più forti garanzie, controlli più efficaci in materia di sicurezza sul lavoro anche attraverso incentivi per le imprese. Piena occupazione e trasformazione della flessibilità d’ingresso in opportunità di stabilità del rapporto e di crescita professionale attuazione della Legge Biagi per incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro e realizzare più inclusione di giovani, donne, anziani e disabili. Riforma degli ammortizzatori sociali secondo i principi del "Libro bianco"
di Marco Biagi. "Borsa Lavoro" per facilitare l’incontro tra domanda e offerta.

Made in Italy
Interventi sull’Unione Europea per ridurre la regolamentazione comunitaria, e difendere la
nostra produzione, contro la concorrenza asimmetrica che viene dall’Asia (dazi e quote),
sperimentazione della certificazione obbligatoria del "Made in Italy", legge sui distretti industriali, sulle filiere produttive e sulle reti d’imprese sviluppo dell’agricoltura.

Fisco
Introduzione graduale e progressiva del "quoziente familiare", abolizione delle tasse su successioni e donazioni, graduale e progressiva diminuzione della pressione fiscale sotto il 40% del PIL, graduale e progressiva tassazione separata dei redditi da locazione rilevazione sul territorio dei redditi, ai fini della formazione del catasto.

Casa
Totale eliminazione dell’ICI sulla prima casa, piano casa" per costruire alloggi per i giovani e per le famiglie che ancora non dispongono di una casa in proprietà, attraverso lo scambio tra proprietà dei terreni e concessioni di edificabilità, riduzione del costo dei mutui bancari delle famiglie, rendendone conveniente la ristrutturazione da parte delle banche.

Sanità
Completamento del piano del Governo Berlusconi per l’eliminazione delle liste d’attesa,
incentivazione del rinnovamento tecnologico delle strutture ospedaliere e della
realizzazione di nuove strutture, in particolare al Sud, riforma della Legge 180 del 1978 in particolare per ciò che concerne il trattamento sanitario obbligatorio dei disturbati psichici.

Scuola
Ripresa nella scuola, per alunni e insegnanti, delle "3 i": inglese, impresa, informatica, commisurazione degli aumenti retributivi a criteri meritocratici con riconoscimenti agli
insegnanti più preparati e più impegnati, libera, graduale e progressiva trasformazione delle Università in Fondazioni associative, aperte ai contributi dei territori, della società civile e delle imprese, garantendo a tutti il diritto allo studio.

Ambiente
Introduzione della destinazione di un "5 per mille" per l’ambiente, "Legge obiettivo" per il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e la tutela del paesaggio, nel rispetto delle autonomie territoriali, attraverso la demolizione degli ecomostri e il risanamento degli scempi arrecati al paesaggio.

SCARICA IL PROGRAMMA

Comments are closed.