CLASS ACTION. Scajola preannuncia modifiche alla normativa

Il Governo potrebbe limitare l’adesione alle azioni risarcitorie collettive, conosciute come class action, al primo grado di giudizio mentre oggi è possibile aderirvi fino all’appello; inoltre il Ministero dello Sviluppo economico vuole rafforzare le forme di conciliazione preventiva e il Ministero della Funzione Pubblica vorrebbe introdurre una forma di class action anche per la pubblica amministrazione.

Sono queste le modifiche, cui sta lavorando il Governo, alla normativa sulla class action, approvata con la Finanziaria del 2008, che sarebbe dovuta entrare in vigore il 1° luglio scorso ed è stata, invece, spostata a gennaio 2009. Il Ministro Claudio Scajola ha preannunciato oggi, nel corso di un’audizione della Commissione Finanze alla Camera, che "la class action potrebbe rientrare nel disegno di legge sullo sviluppo, che prevede una sessantina di emendamenti" tra cui ci dovrebbe essere quello sulle modifiche alla class action. .

Comments are closed.