COMMERCIO. Benevento, violazione orari di apertura: Consumatori contro Ipercoop

Il Movimento Difesa del Cittadino, Federconsumatori e Lega Consumatori di Benevento si sono dichiarate esterrefatte per la condotta di uno dei più importanti gruppi commerciali italiani, l’Ipercoop, presso il centro commerciale "I Sanniti", che ha prima preannunciato sulla stampa e poi apertamente violato l’Ordinanza Sindacale n. 1/07 sugli orari delle aperture a dispetto persino delle sanzioni amministrative previste dal Decreto Bersani del 1998.

"L’apertura illecita di sabato – sottolinea Francesco Luongo, responsabile provinciale dell’MDC -oltre a porsi quale violazione di una norma, rappresenta anche uno schiaffo alla città di Benevento. Dopo un lungo e faticoso lavoro di mediazione al tavolo di concertazione, svolto dai consumatori, dai commercianti e dai sindacati, anche con la grande distribuzione, le categorie avevano proposto al Comune un calendario di deroghe, deciso poi dall’Amministrazione per un totale di 27".

La richiesta improvvisa di una nuova apertura straordinaria sabato 2 giugno è stata bocciata da associazioni dei consumatori, Confersercenti e rappresentanti dei lavoratori, presenti alla riunione convocata d’urgenza dall’Assessore al Commerciodi Benevento. Da mesi le associazioni dei consumatori, che si sono fortemente battute per una liberalizzazione degli orari di apertura in città, stanno informando i cittadini del calendario delle deroghe previste per giugno nelle domeniche del 3 e del 24.

Le associazioni sottolineano, infine, come l’apertura di Ipercoop rappresenti anche un atto di concorrenza sleale verso quella grande distribuzione che ha rispettato l’Ordinanza sindacale e per quei piccoli commercianti che non hanno la possibilità di pianificare aperture straordinarie con un preavviso minimo. MDC, Lega e Federconsumatori invitano, quindi, la grande distribuzione a un atteggiamento di maggiore correttezza con i consumatori e le associazioni.

"A febbraio – conclude Luongo del Movimento Difesa del Cittadino – era stata inoltrata dall’MDC una formale richiesta di incontro per fare il punto sul rispetto e la attuazione delle novità introdotte dal Decreto Bersani in materia di esposizione delle date di scadenza sui prodotti, liberalizzazione della vendita dei farmaci. Nulla è seguito alla richiesta da parte di Mandi, Ipercoop, GS, Upim e Buonvento che, con il loro silenzio hanno dimostrato quanto in realtà tengono alle esigenze dei consumatori beneventani".

Comments are closed.