COMMERCIO. Istat: vendite al dettaglio, a giugno più 0,5% sull’anno

A giugno si registra un leggero aumento per le vendite del commercio fisso al dettaglio, sia rispetto al mese precedente sia rispetto allo scorso anno. In particolare, l’Istat ha reso noto che a giugno 2010 l’indice destagionalizzato del valore del totale delle vendite al dettaglio è aumentato dello 0,3% rispetto a maggio 2010; nel confronto con il mese di giugno 2009 l’indice grezzo ha registrato una variazione positiva dello 0,5%.

Si confermano stabilità e flessione per le vendite di prodotti alimentari: rispetto allo scorso mese, le vendite di prodotti alimentari sono rimaste invariate e quelle dei prodotti non alimentari sono aumentate dello 0,5%. Rispetto a giugno 2009 le vendite di prodotti alimentari hanno registrato un calo dello 0,5%, mentre quelle di prodotti non alimentari sono aumentate dello 0,9%.

Nel settore delle vendite non alimentari, il confronto annuale vede aumenti per Foto-ottica e pellicole (più 4,7%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (più 3,1%). Al contrario, i gruppi Supporti magnetici, strumenti musicali e Utensileria per la casa e ferramenta hanno registrato le diminuzioni più marcate (rispettivamente meno 2,4 e meno 1,1%). Il confronto fra il primo semestre 2010 e il primo semestre 2009 vede invece gli aumenti principali concentrati nei settori Supporti magnetici, strumenti musicali (più 2,8%) ed Elettrodomestici, radio, tv e registratori (più 2,1%); il calo più ampio è stato registrato dal gruppo Cartoleria, libri, giornali e riviste (meno 1,1%).

Comments are closed.