COMMERCIO. MSE e Unioncamere: 2 mila ispezioni su sicurezza prodotti

Entra nel vivo il progetto per la sicurezza dei prodotti, frutto della collaborazione fra Ministero dello Sviluppo economico e Unioncamere. E parte la campagna di comunicazione "È un prodotto sicuro?" che, sul versante dei consumatori, vuole offrire informazioni sui requisiti di sicurezza indispensabili per i prodotti d’uso comune, come giocattoli e materiale elettrico. Nel progetto di controllo si prevedono duemila ispezioni su 30 mila prodotti e strumenti di misura, l’impegno di 460 funzionari nei controlli e un sito informativo sui temi della sicurezza.

Su questi tre impegni si articola dunque il Progetto sulla vigilanza e controllo del mercato a tutela dei consumatori in materia di sicurezza di prodotti, manifestazioni a premio, metrologia legale, etichettatura del settore tessile e calzaturiero, nonché monitoraggio di prezzi e tariffe, previsto dal Protocollo di intesa tra Ministero dello Sviluppo economico e Unioncamere. Il Protocollo prevede un potenziamento dei controlli sul territorio da parte delle Camere di commercio.

Nei giorni scorsi è inoltre partita, informa Unioncamere, una campagna di comunicazione rivolta a imprese e cittadini, per "far sapere agli operatori (produttori, importatori, grossisti, esercenti) quali norme di sicurezza sono attualmente in vigore, quali sono i controlli ai quali la loro attività è soggetta, e quali le loro responsabilità nei confronti dei consumatori; informare i consumatori sui requisiti di sicurezza che molti prodotti di uso comune (come ad esempio i giocattoli o il materiale elettrico) devono avere e sulla congruità di quanto dichiarato nelle etichette dei prodotti del settore tessile e delle calzature". Per rispondere alla domanda sulla quale si articola la campagna – "E’ un prodotto sicuro?" – le Camere di commercio stanno lavorando a una serie di verifiche che riguarderanno tutta una serie di prodotti quali materiale elettrico, giocattoli, occhiali da sole, nonché metalli preziosi, imballaggi e strumenti di misura.

Comments are closed.