CONCORRENZA. Antitrust avvia istruttoria su cinque società attive nel commercio di GPL

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti delle società FVH, Liquigas, Quiris, Butangas e I.PE.M. – Industria Petroli Meridionale S.p.A. (società attiva nel ricevimento, stoccaggio, trattamento industriale, miscelazione e vendita di GPL, il cui capitale sociale è detenuto per il 34,7619% da LIQUIGAS, per il 30% da FVH, per il 20% da BUTANGAS e per il restante 15,2381% da QUIRIS). L’istruttoria, che dovrà concludersi entro il 30 settembre 2009, dovrà verificare se l’accordo esistente tra FVH, LIQUIGAS, QUIRIS, BUTANGAS e IPEM sia suscettibile di realizzare un’intesa restrittiva della concorrenza.

L’Antitrust fa riferimento all’acquisto della società IPEM da parte di Liquigas, FVH, Butangas e Quiris, comunicata all’Autorità il primo luglio 2008. Come si legge nel Bollettino dell’Autorità. "l’accordo tra le Parti appare innanzitutto in grado di realizzare un effetto di foreclosure verso altri operatori nel settore della logistica primaria del GPL, concorrenti di IPEM, che vedranno ridursi i potenziali clienti".

Secondo l’Antitrust dunque "il nuovo assetto proprietario e di governance di IPEM costituisce un’intesa tra i soci avente ad oggetto: una limitazione dell’accesso dei terzi al deposito di GPL di Brindisi, che rappresenta una quota consistente della capacità disponibile di depositi primari di GPL del centrosud Italia; una limitazione e un coordinamento dell’attività dei soci stessi nella rivendita a terzi del GPL; un intenso scambio di informazioni sui quantitativi di GPL movimentati dai soci presso il deposito di GPL di Brindisi, idoneo a favorire il coordinamento delle attività dei soci nei mercati a valle della vendita di GPL ai consumatori finali".

Per l’Autorità l’intesa è "suscettibile di restringere in maniera consistente la concorrenza sui mercati interessati, anche in considerazione delle notevoli dimensioni del deposito in questione (21% della capacità logistica primaria nel centro sud Italia) e dell’importanza dei soci di IPEM, che comprendono alcuni tra i principali operatori italiani nella commercializzazione di GPL". Da qui la decisione di avviare l’istruttoria.

Comments are closed.