CONCORRENZA. Antitrust avvia istruttoria su manutenzione impianti termici a Potenza

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria sulla manutenzione degli impianti termici nel comune di Potenza, per verificare se sia stata messa in atto un’intesa sui prezzi da praticare ai consumatori e sullo svolgimento del servizio. L’Autorità ha infatti deciso di verificare se le associazioni Confartigianato di Potenza, Confindustria Basilicata, Confcooperative Basilicata, API Basilicata e UIL Basilicata abbiano posto in essere un’intesa restrittiva della concorrenza nella verifica del rendimento di combustione e della manutenzione degli impianti termici a Potenza, con effetti sui prezzi praticati ai consumatori e sulle modalità di svolgimento del servizio.

Secondo l’Antitrust, che ha avviato il procedimento dopo la denuncia dell’associazione Tutor dei Consumatori, "il Protocollo d’intesa – informa una nota – sottoscritto dal Comune di Potenza con i rappresentanti locali di Confartigianato, Confindustria, Confcooperative, API Basilicata e Sindacato UIL sarebbe finalizzato alla determinazione del prezzo che ciascun titolare di utenza di gas presente sul territorio comunale è tenuto a corrispondere per la manutenzione obbligatoria dell’impianto termico. Il Protocollo prevede infatti un contratto tipo di durata biennale per la manutenzione programmata degli impianti termici di potenza inferiore a 35 Kw, che le ditte aderenti al Protocollo stesso si impegnano ad adottare nei confronti della clientela, con prezzi determinati". Il contratto incide anche sull’impegno a intervenire entro 36 ore dalla telefonata del cliente, a esclusione di festività e sabato pomeriggio, e dunque sulle caratteristiche del servizio.

Comments are closed.