CONCORRENZA. Antitrust indaga sui pastai

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria per due possibili intese restrittive della concorrenza, nei mercati della produzione e vendita di pasta, nei confronti dell’Unione Industriale Pastai Italiani (UNIPI) e di UnionAlimentare. Obiettivo dell’indagine, che dovrà concludersi entro il 30 novembre del 2008, è verificare se le indicazioni di aumento del prezzo da applicare alla pasta, a partire da settembre, fornite dalle due associazioni, abbiano ristretto la concorrenza.

L’Antitrust precisa che l’istruttoria è stata avviata anche a seguito di una denuncia presentata da Federconsumatori Puglia. L’associazione segnalava un incontro avvenuto a Roma tra circa 50 imprese sulle 160 aderenti ad UNIPI che rappresentano l’85% della produzione complessiva del settore, dal quale sarebbe emersa la decisione di aumentare il prezzo della pasta.

Secondo l’Autorità i dati sugli incrementi di prezzo da attuare potrebbero aver costituito un punto di riferimento per l’aumento del prodotto finito, inducendo i singoli produttori ad adottare una strategia uniforme anziché concorrere sul prezzo a fronte dell’aumento del grano e quindi della farina.

 

Comments are closed.