CONCORRENZA. Antitrust multa Banca Popolare di Bari per scorretta promozione di carta di credito

La banca aveva inviato ad alcuni clienti, titolari di un conto corrente, di un mutuo o di un prestito personale, una comunicazione che promuoveva la concessione della carta di credito CartaSì Choice come gratuita: "Gentile cliente siamo orgogliosi di informarla che Le abbiamo riservato la nuovissima CartaSì Choice (…) Per Lei CartaSì Choice è gratuita". Ma la gratuità era limitata al primo anno ed era estesa agli anni successivi solo se il cliente raggiungeva una spesa minima annua pari a 1900 euro. Per l’Antitrust si tratta di una pratica commerciale scorretta. E per questo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha multato la Banca Popolare di Bari S.C.P.A. con una sanzione di 70 mila euro.

La segnalazione, si legge nel Bollettino odierno dell’Antitrust, era stata fatta da un consumatore a febbraio 2008. L’Antitrust ha ritenuto la comunicazione pubblicitaria fatta dalla banca idonea a indurre in errore il consumatore riguardo alla caratteristiche e al prezzo del prodotto pubblicizzato. E ha precisato che la "idoneità ingannatoria" non viene esclusa dal fatto che le informazioni sulle caratteristiche della carta potessero essere acquisite quando il cliente avesse contattato il numero verde al quale rinviava il messaggio pubblicitario. In particolare, "in materia di pubblicità ingannevole – precisa l’Antitrust – l’omissione di informazioni non può essere sanata mediante un rinvio ad altre fonti d’informazione, in quanto il destinatario della pratica potrebbe assumere le proprie determinazioni senza consultare tali fonti e, nel caso della pubblicità o della comunicazione commerciale, potrebbe fermarsi al contenuto del solo messaggio principale".

Comments are closed.