CONCORRENZA. Antitrust: online gli impegni di otto compagnie petrolifere

L’Autorità Antitrust ha deciso di pubblicare sul suo sito internet gli impegni presentati da otto compagnie petrolifere nell’ambito dell’istruttoria, avviata lo scorso 18 gennaio, allo scopo di accertare eventuali intese restrittive della concorrenza sui mercati italiani dei carburanti per autotrazione. Il procedimento di valutazione degli impegni dovrà concludersi entro il 16 novembre 2007.

La delibera rende dunque noti gli impegni presentati all’Autorità da API Anonima Petroli Italiana, Eni, Erg Petroli, Esso Italiana, Kuwait Petroleum, Shell Italia, Tamoil Italia e Total Italia. Questi gli impegni riepilogati nella delibera:

  • API Anonima Petroli Italiana "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura di proprie strutture per l’utilizzo da parte di terzi, alla promozione della modalità self-service e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato e per la riduzione dei costi di ricerca dei consumatori"
  • Eni "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura agli operatori della GDO, alla promozione della modalità selfservice, al passaggio ad una molteplicità di prezzi consigliati locali e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato e per la riduzione dei costi di ricerca dei consumatori"
  • Erg Petroli "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura di proprie strutture per l’utilizzo da parte di terzi e al passaggio ad una molteplicità di prezzi consigliati locali"
  • Esso Italiana "ha presentato impegni relativi alla apertura di proprie strutture per l’utilizzo da parte di terzi, alla promozione della modalità self-service, al passaggio ad una molteplicità di prezzi consigliati locali e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato"
  • Kuwait Petroleum "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura agli operatori della GDO, alla apertura di proprie strutture per l’utilizzo da parte di terzi, alla promozione della modalità self-service e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato"
  • Shell Italia "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura agli operatori della GDO, alla apertura di proprie strutture per l’utilizzo da parte di terzi, alla promozione della modalità self-service, al passaggio ad una molteplicità di prezzi consigliati locali e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato"
  • Tamoil Italia "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura agli operatori della GDO, alla cessione di prodotto a favore di soggetti non integrati verticalmente, al passaggio ad una molteplicità di prezzi consigliati locali e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato"
  • Total Italia "ha presentato impegni relativi, tra l’altro, alla apertura agli operatori della GDO, alla cessione di prodotto a favore di soggetti non integrati verticalmente, alla promozione della modalità self-service e all’adozione di misure per la riduzione della trasparenza del mercato".

 

Comments are closed.