CONCORRENZA. Antitrust sanziona AdR per abuso di posizione dominante

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato AdR, società Aeroporti di Roma, per abuso di posizione dominante, derivante dall’essere concessionaria esclusiva, fino al 2044, della gestione unitaria degli aeroporti di Roma-Fiumicino e Roma-Ciampino, e ha comminato alla società sanzioni per complessivi 1.668.000 (unmilioneseicentosessantottomila) euro.

In particolare l’Autorità ha deliberato:
– una sanzione di 402.000 (quattrocentoduemila) euro per l’abuso relativo all’applicazione di corrispettivi eccessivamente onerosi per il servizio di rifornimento carburante;
– una sanzione di 196.000 (centonovantaseimila) euro per l’abuso relativo all’applicazione di corrispettivi eccessivamente onerosi per la sub-concessione di spazi ad uso ufficio agli operatori cargo (unico abuso di sfruttamento ancora sussistente);
– una sanzione da 1.070.000 (unmilionesettantamila) euro per l’abuso relativo alla tariffazione per l’accesso alla cargo city di Fiumicino.

L’istruttoria era stata avviata il 14 dicembre 2006 dopo alcune segnalazioni ricevute da Ibar, Italian Board Airlines Representatives e da operatori cargo e da associazioni di operatori cargo (ALAS, ASSODOR e ANAMA) attivi nell’aeroporto di Fiumicino, che lamentavano la portata anticoncorrenziale di alcuni comportamenti di AdR.

Per maggiori informazioni, visita il sito dell’Antitrust

Comments are closed.