CONCORRENZA. Da Bruxelles nuovo richiamo per Microsoft: abuso di posizione dominante

Microsoft di nuovo nel mirino dell’Antitrust europeo per violazione delle norme sulla concorrenza. Venerdì scorso la Commissione Ue ha pubblicato un documento in cui accusa la società di Bill Gates di abuso di posizione dominante, per l’inclusione del browser Internet Explorer nel proprio sistema operativo Windows. Secondo l’Ue questo impedirebbe l’innovazione dei prodotti, riducendo quindi la scelta per i consumatori. Microsoft ha 8 settimane di tempo, dall’invio della lettera da parte di Bruxelles, per rispondere. Dal 2004 al 2008 Bruxelles ha inflitto a Microsoft tre multe, per un totale di 1,7 miliardi di euro.

Comments are closed.