CONCORRENZA. Energia, Antitrust estende istruttoria su Gpl al mercato nazionale

Possibile restrizione della concorrenza con determinazione congiunta dei listini dei prezzi al pubblico del Gpl sfuso e in bombole: questo il contenuto delle segnalazioni per le quali l’Antitrust ha deciso di estendere l’istruttoria già avviata in Sardegna sull’intero mercato nazionale.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti deciso di estendere all’intero mercato nazionale del Gpl per uso domestico l’istruttoria, avviata il 24 aprile 2008, per verificare l’esistenza di un’intesa restrittiva della concorrenza nel settore del Gpl in bombole in Sardegna. La decisione, afferma l’Antitrust in una nota, "è stata adottata alla luce di una dettagliata segnalazione pervenuta all’Autorità secondo la quale le società Butan Gas S.p.A. (BUTANGAS), Eni S.p.A. (ENI) e Liquigas S.p.A. (LIQUIGAS), principali operatori attivi in Italia, avrebbero partecipato a un’intesa volta alla determinazione congiunta dei listini dei prezzi al pubblico del Gpl sfuso e in bombole su tutto il territorio nazionale". Incontri di vertice avrebbero avuto come esito la determinazione congiunta dei listini dei prezzi. I comportamenti contestati riguardano il periodo che va dal 1994 al 2005 con conseguenze anche successive. L’istruttoria dovrà chiudersi entro il 31 gennaio 2010.

Comments are closed.