CONCORRENZA. Istruttoria Antitrust, Ordine degli psicologi respinge le accuse

L’Antitrust apre un’istruttoria sull’Ordine degli psicologi e gli psicologi rispondono, si difendono dalle accuse e puntualizzano la loro posizione riguardo a tariffe minime e accesso alla professione. La risposta è affidata a Giuseppe Luigi Palma, presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, che in una nota stampa dichiara: "La Legge Bersani per gli psicologi? Liberalizzava la pubblicità e gli psicologi hanno riposto positivamente, approvando l’atto di indirizzo sulla pubblicità nel pieno rispetto della normativa vigente. Abolizione tariffe minime? Niente di più facile: gli psicologi non hanno un tariffario approvato con decreto, quindi nulla da abrogare. Ma forse è pure il caso di entrare nel merito, vogliamo dire che la tariffa minima ‘consigliata’ per un colloquio di 50 minuti (altre professioni hanno possibilità di fare interventi anche in 5 minuti, uno psicologo no) è di 40 euro lordi? Una tariffa che si riduce a causa delle detrazioni fiscali di circa il 40%; rimangono 24 euro da cui ovviamente vanno detratte le spese per lo studio professionale".

Il presidente sottolinea che per quanto riguarda l’accesso alla professione "nel caso degli psicologi la percentuale di superamento dell’esame di stato – già al primo tentativo – è di circa l’80%" e sottolinea che "il Consiglio Nazionale non è affatto contrario a modificare il Codice deontologico sulla questione delle tariffe, ed infatti si sta lavorando sulla nuova versione da sottoporre al referendum degli iscritti, come previsto dalla nostra legge di ordinamento. Riteniamo inoltre – conclude – che da parte nostra sono stati fatti tutti gli sforzi necessari per adeguare norme e comportamenti alle esigenze dell’utenza. Con questo obiettivo negli anni sono state realizzate iniziative importanti, come la ‘Carta dei Diritti del Consumatore-Utente delle prestazioni psicologiche’, realizzata in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori, al fine di stabilire le regole, i diritti e le tutele del cittadino".

Comments are closed.