CONCORRENZA. Monza, Antitrust multa Impresa funebre per pratica commerciale scorretta

L’Antitrust ha comminato una sanzione del valore di 50mila euro ad un’impresa di pompe funebri di Monza per pratica commerciale scorretta. In particolare, per promuovere la propria attività di onoranze funebri, l’Azienda in questione aveva diffuso, attraverso inserzioni presenti sulle Pagine bianche e gialle nonché su cartelli posizionati nel territorio del comune di Monza, il messaggio: "Funerali completi con convenzioni comunali" con il riferimento ad un’esperienza nel settore "da oltre cento anni". L’Antitrust, dopo aver acquisito tutta la documentazione necessaria, ha rilevato l’ingannevolezza del messaggio in quanto il servizio che l’Azienda offre in convenzione comunale ha riguardo esclusivamente ai cd funerali di povertà che consistono nel solo servizio di trasporto salma nei casi di indigenza del defunto, stato di bisogno della famiglia o disinteresse da parte dei familiari ed il servizio di raccolta e trasferimento all’obitorio dei deceduti sulla pubblica via o in luogo pubblico, ponendo le spese a carico del bilancio comunale.

Il messaggio "funerali completi con convenzioni comunali", invece, lascia intendere tutt’altro e
ingenera nei consumatori l’erronea convinzione che i servizi funebri prestati dall’Azienda siano forniti sotto l’egida dell’amministrazione comunale ed a condizioni economiche particolarmente vantaggiose, nonché sulla base di una consolidata esperienza.

Pertanto, dal momento che la pratica commerciale descritta costituisce una pratica commerciale scorretta ai sensi degli articoli 20, 21, 22 e 23, comma 1, lettera d), del Codice del Consumo, l’Antitrust ne ha vietato ulteriore diffusione e ha irrogato all’Azienda una sanzione amministrativa pari a 50 mila euro.

Comments are closed.