CONCORRENZA. Multa Antitrust alla Fiat: 190 mila euro per spot scorretto della Nuova Gamma Sedici

Lo spot, diffuso sulle principali televisioni nazionali, durava una trentina di secondi e reclamizzava: "Nuova Gamma Sedici. Da 16.950 euro. Anticipo Zero. E inizi a pagare nel 2009". Insieme a questa scritta, la promozione dell’automobile Fiat veniva accompagnata per soli tre o quattro secondi da una scritta di quattro righe, illeggibile, con le caratteristiche che qualificavano l’offerta commerciale. Per questo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato per pratica commerciale scorretta Fiat Group Automobiles S.p.A. con una sanzione di 190 mila euro.

"Anche il consumatore più interessato, per ovviare a tali limiti, e quindi per leggere, anche solo sommariamente, la nota legale dovrebbe procedere a registrare lo spot ed a utilizzare il fermo immagine", scrive l’Antitrust nell’odierno bollettino. Gli spot della Fiat Sedici sono stati diffusi sulle maggiori emittenti nazionali, Rai, Mediaset e La7, dall’11 maggio al 17 maggio 2008 e dal 1° giugno al 7 giugno 2008.

Gli spot, scrive l’Antitrust, avevano tutti le stesse caratteristiche, "ossia la comparsa alla fine degli stessi spot di scritte (c.d. nota legale, ovvero, legal) che descrivono le condizioni limitanti dell’offerta commerciale riportata nella scritta sovrastante (super) riportata sullo schermo con caratteri di maggiore dimensione, nota legale che però, per la sua lunghezza (quattro righe), accoppiata alla breve durata di apparizione in video (mediamente 3-4") ed alla ridotta dimensione dei caratteri, risulta oggettivamente illeggibile a qualsiasi spettatore che guardi lo spot. In tal modo, nessun consumatore è messo in grado di prendere coscienza delle condizioni generali dell’offerta promozionale, peraltro non riportate nel claim principale del messaggio né tanto meno dallo speaker". Da qui la sanzione alla Fiat.

Comments are closed.