CONCORRENZA. Pastai, Tar conferma multa Antitrust: prezzi concordati

Il Tar del Lazio ha confermato le multe inflitte dall’Antitrust nei confronti di 22 imprese del settore pasta e delle due associazioni di categoria, sanzionate per aver concordato un cartello dei prezzi. Nelle motivazioni della sentenza, che conferma le multe per più di 12 milioni di euro inflitte dall’Antitrust nel febbraio di quest’anno, si rileva infatti che imprese e associazioni "risultano aver concordato forme di reciproca collaborazione preordinate alla pratica sostituzione del meccanismo concorrenziale con una prassi di concertazione delle politiche di prezzo".

Soddisfazione è stata espressa da Federconsumatori. "Positiva la conferma espressa oggi dal Tar del Lazio delle multe comminate alle 22 imprese del settore della pasta per il cartello sui prezzi – ha commentato Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori – Siamo maggiormente soddisfatti dal momento che l’esposto all’Antitrust in merito a tali politiche di prezzo anomale era partito proprio da Federconsumatori, che, già negli ultimi mesi del 2007, a fronte degli aumenti sconsiderati, aveva denunciato tale fatto. Ora aspettiamo che le aziende del settore della pasta si comportino di conseguenza, abbassando immediatamente i prezzi che hanno fatto "lievitare", e ripristinando un andamento coerente con le forti diminuzioni delle materie prime registrate sui mercati internazionali".

Comments are closed.