CONCORRENZA. Sciopero benzinai, adesione vicina al 90%

Alle ore 10.30 di questa mattina, l’88% dei distributori di benzina ha aderito allo sciopero nazionale che si protrarrà fino alle ore 7.00 di venerdì 11 novembre. E’ quanto si legge in una nota di Faib Confesercenti e Fegica Cisl, le due sigle che hanno confermato la serrata contro "un Governo che si è macchiato, in questi anni, delle peggiori responsabilità verso il settore, le imprese, i lavoratori ed i consumatori".

"Al di là delle punte ben superiori al 90% fatte registrare in alcune grandi città italiane (Milano, Roma, Bologna, Bari, Napoli, Palermo) il dato medio che emerge rappresenta la dimostrazione solare di come non sia più consentito a nessuno esimersi dal dare risposte concrete o prendere in giro i cittadini a mezzo stampa" si legge. Le due sigle sindacali ricordano ancora una volta di aver "responsabilmente assicurato il normale servizio in alcune zone, particolarmente colpite dalle alluvioni, di Piemonte, Liguria e Toscana, oltre ai servizi minimi essenziali in tutto il Paese, così come previsto dal codice di autoregolamentazione della Commissione di Garanzia sullo sciopero ne i pubblici servizi".

Comments are closed.