CONCORRENZA. Vodafone presenta gli impegni per ottenere la chiusura dell’istruttoria Antitrust

Vodafone ha presentato i propri impegni all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per ottenere la chiusura, senza accertamento di infrazione, dell’istruttoria avviata il 23 febbraio 2005, nei confronti di Tim, Vodafone stessa e Wind per possibili abusi di posizione dominante. La società – si legge – sta attualmente coltivando trattative commerciali, aventi ad oggetto l’offerta di servizi di comunicazione mobile mediante l’accesso a risorse di rete di Vodafone, con imprese interessate aventi diverse caratteristiche.

Si tratta di imprese già operanti nell’intero mercato italiano delle telecomunicazioni su rete fissa; imprese della grande distribuzione generale o specializzata in possesso di reti di punti vendita che coprono l’intero territorio nazionale, anche in associazione con imprese che hanno come azionisti operatori stranieri specializzati in attività di MVNO (mobile virtual network operator). In relazione alle condizioni economiche degli accordi queste consentiranno alla controparte di essere in grado di proporre una propria offerta competitiva al mercato e di avere adeguati ritorni economici.

L’operatore o gli operatori nuovi entranti avranno – prosegue la nota – piena autonomia nella scelta dei propri marchi e delle proprie strategie promozionali, con esclusione di formule di co-branding con Vodafone. In particolare, potranno offrire servizi di comunicazioni mobili […] ed avranno la disponibilità di propri archi di numerazione. Infine non vi saranno clausole limitative della libertà di offerta commerciale a tipologie di clientela
residenziale o business, in modalità pre o post pagata";

Nel febbraio 2005 l’Autorità aveva deliberato l’istruttoria per accertare a seguito delle denuncie di alcuni operatori del settore delle telecomunicazioni, abusi di posizione dominante nel mercato dell’accesso alle infrastrutture di rete mobile e nei mercati della terminazione su singole reti mobili, nonché intese nel mercato dell’accesso, nel mercato dei servizi finali di comunicazione mobile e nelle offerte commerciali all’utenza business. L’Autorità concluderà la valutazione dell’impegno entro il 7 giugno 2007.

Comments are closed.