CONSUMI. Ad agosto cala la fiducia dei consumatori europei

Il mese di agosto ha segnato ancora un crollo dell’Indicatore della fiducia economica sia all’interno dell’area euro, sia in tutta l’Ue. La fiducia cala di quasi 2 punti nell’Ue a27, raggiungendo il valore di 86,9 che è il livello più basso registrato da dicembre 1993; nell’area euro il calo di fiducia è più leggero (-0,7) e l’indicatore scende a 88,8.

Sono i dati pubblicati dalla Direzione Generale per gli Affari Economici e Finanziari, che monitora regolarmente la fiducia dei consumatori verso i vari settori produttivi, Paese per Paese. In Eurolandia il pessimismo economico è causato maggiormente da una bassa fiducia nei settori dell’industria e del commercio al dettaglio. Ma la fiducia dei consumatori europei è venuta meno anche verso il settore delle costruzioni e di business. Sono stati il Regno Unito, la Spagna e la Germania a registrare gli indicatori di fiducia più bassi, mentre il valore italiano ha avuto un aumento di 4,1 punti.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Comments are closed.