CONSUMI. Basilicata, definito l’Osservatorio per monitoraggio prezzi

E’ stato definito in Basilicata il modello organizzativo-gestionale del costituendo "Osservatorio Regionale per il monitoraggio dei prezzi al consumo in Basilicata". "L’Osservatorio – ha sottolineato l’assessore alle attività produttive Donato Salvatore – è uno strumento molto importante per comprendere, in primo luogo, le dinamiche dei prezzi, favorire l’individuazione di politiche idonee di intervento sui prezzi, definire comportamenti virtuosi da parte degli operatori economici. Determinante per il funzionamento dell’organismo – ha precisato l’esponente del Governo regionale – è la condivisione dell’intera impalcatura del costituendo Osservatorio da parte di tutti i soggetti chiamati a farne parte, indispensabile per ricondurre a sintesi le diverse iniziative sulla problematica che sono attive sul territorio regionale".

Il modello organizzativo prevede un comitato tecnico scientifico con i seguenti compiti: verifica delle metodologie di elaborazione e analisi delle informazioni sui prezzi a livello locale; individuazione di un "paniere" locale di beni e servizi da monitorare: raccordo con gli organismi fornitori delle informazioni; raccordo con l’Osservatorio Indis di Unioncamere; redazione dei rapporti e delle note trimestrali; diffusione delle informazioni.

Il tavolo di monitoraggio dei prezzi, invece, presieduto dall’assessore regionale alle Attività produttive e composto dai rappresentanti delle categorie economiche, dovrà occuparsi di esame delle risultanze delle attività di monitoraggio e analisi dei prezzi; valutazione degli elementi di "tensione inflattiva" lungo le filiere produttive e l’individuazione dei possibili interventi volti alla eliminazione delle inefficienze; individuazione e promozione di iniziative di autodisciplina dei prezzi.

Comments are closed.