CONSUMI. Calano le vendite al dettaglio. Istat: a dicembre -0,6% tendenziale

A dicembre calano lLe vendite al dettaglio. Rispetto allo stesso mese del 2006 l’Istat registra una variazione negativa dello 0,6%. Colpa soprattutto di una contrazione dell’1,2 per cento delle vendite delle imprese operanti su piccole superfici. In aumento invece il valore per le imprese della grande distribuzione che registrano un +0,4%.

Migliori i dati congiunturali: secondo l’istitutole vendite di prodotti alimentari sono aumentate dello 0,1 per cento mentre le vendite di prodotti non alimentari hanno segnato una variazione congiunturale nulla.

Per quanto riguarda il valore delle vendite di prodotti non alimentari, nel mese di dicembre 2007 si sono registrate diminuzioni in tutti i gruppi di prodotti. Le flessioni più contenute hanno riguardato i gruppi elettrodomestici, radio, tv e registratori e prodotti farmaceutici (rispettivamente meno 0,2 e meno 0,3 per cento) e quelle più marcate sono state rilevate per i gruppi dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia e supporti magnetici, strumenti musicali (rispettivamente meno 2,4 e meno 2,1 per cento).

Comments are closed.