CONSUMI. Camera Commercio Milano: italiani spendono 12 euro a testa in panettone

Panettone classico o nelle sue innumerevoli varianti: il settore è in crescita, con un più 8,7% in quattro anni, per un giro d’affari che raggiunge i cinquecento milioni di euro. Gli italiani spendono in media 12 euro a testa per il panettone, con una spesa più elevata a Milano con 12,5 euro, rispetto a Roma e Napoli (11,3 e 12 euro). Il giro di affari è a Roma di 21 milioni, di 12 a Milano e di 8 a Napoli. Ma è per i milanesi che il dolce rappresenta un fattore d’identità: l’83% dei milanesi associa l’idea del "panettone" a Milano perché lo ritiene uno dei quattro simboli della città (44%). Due italiani su tre (66%) preferiscono il panettone classico con uvetta e canditi. A Milano il classico "tira" meno (59%) a differenza di Roma e Milano (71%). Sono i dati resi noti da un’indagine realizzata a novembre 2009 dalla Camera di commercio di Milano attraverso Digicamere.

Sono numerose le iniziative per la valorizzazione del dolce messe in campo a Milano. Così è stato depositato presso l’Ufficio Brevetti il marchio "panettone artigianale milanese": l’iniziativa è promossa dalla Camera di commercio di Milano, dal Comitato dei Maestri Pasticceri Milanesi, dalle Associazioni dei pasticceri, dei panificatori, degli artigiani e dei consumatori e vede l’adesione di 120 negozi. E nel mese di dicembre ci saranno la sfilata di uno speciale bus, il "tram panettone", cui i cittadini sono chiamati a scattare fotografie, una mostra sul panettone artigianale, promozioni e sconti nei negozi.

"È un’iniziativa che si gioca sulla qualità e sull’identità – ha commentato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano – Valorizzare un prodotto tipico, come il panettone, significa costruire un ponte tra tradizione ed innovazione. Significa affrontare in modo nuovo le antiche produzioni all’insegna della genuinità, come fattore competitivo ma anche come concreta alleanza con i consumatori".

Comments are closed.