CONSUMI. Coldiretti: single spendono 60% in più per acquisti alimentari e sprecano di più

Per gli acquisti alimentari i single spendono il 60% in più rispetto a una famiglia media e sprecano di più. La spesa media di un single per alimentari è bevande è pari infatti a 300 euro al mese, contro una media di 186 euro al mese spesi dai singoli componenti di una famiglia tipo. Si spende di più perchè non ci sono formati adeguati e quelli più piccoli sono più cari e perchè c’è una maggiore tendenza ad acquistare piatti pronti. È quanto rileva la Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi ai consumi delle famiglie.

A incidere sulla spesa mensile dei single sono nell’ordine, rileva la Coldiretti, la carne (62 euro), l’ ortofrutta (59 euro), pane, pasta e derivati dai cereali (49 euro), latte, yogurt e formaggi (41 euro), bevande (28 euro), pesce (25 euro), zucchero, caffè (23 euro) e per ultimo olii e grassi (13 euro).

La spesa tende a essere maggiore perchè non ci sono formati alimentari adeguati e comunque, anche quando disponibili, sono più cari di quelli tradizionali. Fa salire la spesa anche l’elevata presenza di sprechi e il consumo di piatti pronti, cibi che arrivano a costare anche cinque volte il prezzo delle materie prime impiegate.

Comments are closed.