CONSUMI. Confcommercio: ad aprile consumi in crescita

Nello scorso aprile, per il secondo mese consecutivo, i consumi hanno dimostrato una dinamica positiva, pari all’1,4% in più rispetto allo stesso mese del 2006. E’ quanto segnalato dall’Indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC). La moderata ripresa della domanda interna per consumi sembra interessare sia i beni (+1,7% in quantità rispetto ad aprile del 2006, +0,8% nel complesso del primo quadrimestre), che i servizi (+0,6% ad aprile, +0,2% nel quadrimestre)

In particolare. La domanda relativa ai beni e servizi ricreativi continua a flettere (-5,8% in volume il tendenziale di aprile e -7,4% il dato del primo quadrimestre). Ma all’interno del comparto i segmenti dei cd e dei supporti audiovisivi e dei giochi, giocattoli e articoli per lo sport ed il tempo libero hanno registrato una moderata tendenza alla crescita. In sostanziale stagnazione la domanda per i servizi di ristorazione e di alloggio (+0,5% nel complesso del quadrimestre), mentre la componente più vivace della domanda è risultata ad aprile dei beni e servizi per la mobilità, con una variazione quantitativa del +8,1% (+3,7% nel quadrimestre).
Crescita dei volumi acquistati decisamente positiva anche per il segmento relativo ai beni e servizi per le comunicazioni (+6,7% la variazione tendenziale in quantità nel mese, +6,6% nel quadrimestre), con una sensibile crescita della domanda per televisori, computer e macchine fotografiche.

In linea con quanto registrato nei mesi precedenti è proseguita anche ad aprile la fase di espansione della domanda relativa ai beni e servizi per la cura della persona, con un incremento delle quantità vendute del 5,3% (+5,2% nel complesso del periodo gennaio-aprile), evoluzione sostenuta non solo dai prodotti farmaceutici e terapeutici, ma anche dalla ripresa della domanda per gli articoli di profumeria e cura della persona. In sostanziale stagnazione, invece, è risultata la domanda per i prodotti di abbigliamento e calzature (+0,1% nel quadrimestre).

Relativamente ai consumi di beni e servizi per la casa è proseguita la fase di parziale recupero della domanda (+0,5% in quantità, con variazione nulla nel quadrimestre). All’interno del comparto emergono variazioni positive solo per gli elettrodomestici e per i consumi di elettricità. Dopo la modesta ripresa registrata a marzo, la domanda relativa al capitolo degli alimentari e tabacchi ha infine mostrato una tendenza alla riduzione delle quantità acquistate, con una flessione dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2006 (-1,2% nel complesso del quadrimestre).

Comments are closed.