CONSUMI. Crescita modesta a maggio 2007: indagine Confcommercio

Già nei primi 5 mesi dell’anno i consumi delle famiglie italiane hanno mostrato solo un modesto andamento positivo: +0,7% contro il 2,2% riscontrato nel 2006. Secondo l’ICC (Indicatore dei Consumi Confcommercio), anche il mese di maggio 2007 rispecchia questa lenta crescita, con +1,4% rispetto allo stesso mese del 2006. Tra i settori più in crisi quello dell’abbigliamento, mentre va meglio per beni e servizi per la mobilità.

Simile la ripresa della domanda che ha riguardato beni (+1,5% in quantità rispetto a maggio del 2006, +0,7% nel complesso dei cinque mesi), e servizi (+1,2% a maggio, +0,5% nel periodo gennaio-maggio). Andando ad analizzare il dettaglio, la domanda di beni e servizi ricreativi mostra una tendenza negativa, con -5% rispetto all’analogo mese dello scorso anno (-6,8% nei cinque mesi). Segno negativo per tutti i segmenti, tranne che per cd, supporti audiovisivi, giochi, giocattoli e articoli per lo sport e per il tempo libero. Leggera crescita per i servizi di ristorazione e di alloggio (+1,2% a maggio, +0,7% tra gennaio e maggio).

Vanno decisamente meglio i beni ed i servizi per la mobilità, che mostrano un aumento del 4,3% (+3,8% nei cinque mesi). A fronte del segno positivo per il settore automobilistico, si registra però una diminuzione dei consumi di carburanti ed una rilevante decrescita per i trasporti aerei. Ottimi risultati a maggio per beni e servizi delle comunicazioni: la domanda delle famiglie italiane è salita del 5,5% (+6,8% nel periodo gennaio-maggio).

A Maggio crescita moderata anche per beni e servizi della persona, con un +3,5% (+4,7% nei primi 5 mesi 2007). E’ salito soprattutto il settore farmaceutico e terapeutico. Ancora difficoltà per abbigliamento e calzature, con una situazione stazionaria ed in lieve diminuzione nei primi mesi dell’anno (-0,2%). Beni e servizi per la casa mostrano un andamento pressochè invariato (a maggio +0,2% rispetto all’analogo mese del 2006 e -0,1% nella media dei cinque mesi). E’ sostanziale crisi per mobili ed utensili per la casa, mentre mostra una piccola crescita la domanda di alimentari e tabacchi (+1,5% rispetto a maggio 2006).

Comments are closed.