CONSUMI. Dieci consigli per non sprecare d’estate

Con l’arrivo dell’estate le famiglie italiane si ritrovano a combattere il problema degli sprechi di consumi; il periodo estivo e il grande caldo che porta con sé, infatti, genera quotidianamente dei consumi non preventivati che spesso mettono in difficoltà i cittadini che farebbero di tutto per sconfiggere il "nemico" caldo. Aria condizionata 24 ore su 24, consumi spropositati di acqua e altri sprechi legati ad un periodo in cui le vacanze non aiutano a mantenere un elevato livello di attenzione.

Per questo Antonio Galdo, autore del libro Basta Poco (Einaudi) e da sempre sensibile a questo tema tanto da lanciare per il secondo anno di seguito il Premio Non sprecare, ha messo a punto un decalogo per evitare gli sprechi estivi che possono essere sempre utili e applicabili. Eccoli:

1) Accendi i condizionatori solo quando è necessario e ricorda che la temperatura interna deve essere al massimo inferiore a quella esterna di 5 gradi
2) Tieni presente che uno split per l’aria condizionata consuma 4 volte un frigorifero
3) L’acqua del rubinetto è buona come quella minerale. E costa molto meno
4) Usa tessuti naturali per coprirti e difenderti dal caldo
5) Usa la bici per andare in ufficio: lo fanno già 5 milioni di italiani
6) Usa lavatrici e lavastoviglie di notte: risparmi il 20 per cento sulla bolletta
7) Copri la pentola quando cucini: il consumo del gas si dimezza
8) Non comprare merci con inutili imballaggi: valgono la metà dei rifiuti
9) Non gettare cicche di sigarette per terra: il tuo comune deve spendere 15 euro a metro quadrato per eliminarne le tracce
10)Ricicla gli elettrodomestici che cambi e chiedi al negoziante di smaltirli correttamente.

Comments are closed.