CONSUMI. Federconsumatori contro l’Isae: “Sforna iniezioni di fiducia a misura di governo”

L’Isae dice che la fiducia dei consumatori italiani a settembre è in ripresa. Ma Federconsumatori non ci sta e contesta la rilevazione. "L’Isae – commenta l’associazione – continua a sfornare iniezioni di fiducia a misura di governo". Federconsumatori elenca le difficoltà economiche: "le famiglie italiane tirano sempre di più la cinghia anche per effetto di una pressione fiscale che doveva diminuire ma registra un costante aumento", ci sono le rate dei mutui in crescita, il crack finanziario americano, la congiuntura economica sfavorevole, il calo dei saldi estivi e il declino della stagione turistica.

"Spieghi l’Isae agli italiani", dichiara dunque Federconsumatori, "come sia possibile che sia tornata a salire la fiducia dei consumatori". E aggiunge: "Compiacere ai governi di turno snocciolando indagini irrealistiche è esercizio spericolato che fa perdere fiducia invece di aumentarla, scatenando sacrosanta indignazione di consumatori che devono continuare ad indebitarsi per sopravvivere".

Comments are closed.