CONSUMI. Fiducia stabile (-2%). Consumatori: dati ottimisti

"Consideriamo ottimisti i dati diffusi ieri da Findomestic circa la fiducia dei consumatori. Secondo quanto rilevato dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, infatti, la fiducia dei consumatori è in forte calo, andamento sottolineato anche dalla netta caduta del credito al consumo del 5%, indicatore fondamentale della fiducia delle famiglie". E’ quanto sostengono Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef commentando i dati diffusi ieri da Findomestic. Secondo i dati dell’Osservatorio mensile della Banca specializzata nel credito alla famiglia, infatti, la fiducia degli italiani a luglio rimane stabile rispetto a giugno (-2%) e per i prossimi mesi gli italiani prevedono una situazione stabile. I residenti nel centro sono i piu’ ottimisti, e la fiducia degli italiani con un’istruzione universitaria riprende a crescere, mentre quelli con un’istruzione obbligatoria si rivelano piu’ pessimisti. Cresce lievemente la previsione di risparmio: da maggio riprende il trend positivo.

A sostegno della propria tesi le Associazioni riportano anche il dato relativo al crollo delle vendite di auto di oltre il 30%, per non parlare delle rilevazioni relative ai flussi turistici. "Si fanno sempre peggiori, infatti, i dati relativi alla caduta del "consumo turistico": gli italiani in partenza, infatti, sono ben al di sotto del 40%, scendendo addirittura, secondo gli ultimi aggiornamenti del nostro Osservatorio, al 35%" spiegano Trefiletti e Lannutti che propongono "i saldi estivi sulle vacanze per rilanciare le partenze".

Comments are closed.