CONSUMI. Frutta e verdura, Coldiretti: famiglie italiane consumano 100 kg in meno rispetto al 2000

In 10 anni il consumo di frutta e verdura da parte delle famiglie italiane è diminuito del 22%: dal 2000 al 2010 si sono persi 100 chili di acquisti a famiglia, passando da 450 chili annui ai 350 chili del 2010. A dare questi numeri allarmanti per la salute degli italiani è la Coldiretti, alla vigilia di Macfrut, una delle principali rassegne ortofrutticole d’Europa, che si aprirà a Cesena il 5 ottobre 2011.

Al Macfrut interverrà il presidente della Coldiretti Sergio Marini che farà il punto sull’ ortofrutta italiana, sui primati e sulle criticità, per individuare strategie di crescita a sostegno del reddito dei produttori e delle esigenze dei consumatori. "Il trend del calo dei consumi di frutta e verdura nelle famiglie – ricorda Coldiretti – è proseguito anche nel 2011 con una diminuzione in quantità del 3% nel primo semestre, dopo che nel 2010 le famiglie italiane hanno acquistato 8,3 milioni di tonnellate di ortofrutta per una spesa complessiva di 13 miliardi, di cui circa 4,5 milioni di tonnellate gli acquisti di frutta e 3,8 milioni di tonnellate quelli degli ortaggi".

"La causa va ricercata – precisa Coldiretti – nella moltiplicazione dei prezzi dal campo alla tavola che ha reso più onerosi gli acquisti, ma ha anche fatto crollare il reddito degli agricoltori. Sotto accusa c’è una cattiva organizzazione e gestione della filiera a valle dell’azienda agricola, per cui diventa necessario che i produttori agricoli riprendano il controllo dei prodotti lungo tutta la filiera".

Comments are closed.