CONSUMI. ICC Confcommercio, Consumatori: crescita improbabile

Un dato che "appare improbabile". Secondo Confcommercio i consumi delle famiglie sono cresciute dell’1,7% a novembre, ma l’analisi non convince Federconsumatori e Adusbef. In particolare, "secondo quanto monitorato dall’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori nel 2009 vi è stata una fortissima contrazione dei consumi che si è attestata a meno 2,5-3%, ed addirittura a meno 4% per le famiglie a reddito fisso (con una riduzione complessiva della spesa di 30 miliardi di euro)". E, aggiungono le associazioni, il 2010 non promette bene sul versante dei consumi: si parte con la contrazione dei saldi, si continua con le tensioni dei prezzi (rc auto, bollette gas, trasporti, carburanti) che fanno prevedere aumenti tariffari annuali di oltre 600 euro. "Alla luce di tale situazione – affermano Federconsumatori e Adusbef – rivendichiamo misure strutturali, che da tempo proponiamo per rilanciare i consumi e rimettere in moto l’economia, a partire da una detassazione del reddito fisso, da lavoro e da pensione, per almeno 1200 euro annui ed inoltre non ci stancheremo mai di ricordare al viceministro Vegas, di mantenere la promessa di un blocco delle tariffe".

Comments are closed.